Pan di Bacco, panettone e ricciarelli: lo sentite il profumo del Natale nell’aria?

Li sentite jingle e campanellini nell’aria? Le vedete le cascate di lucine che addobbano strade e palazzi? Ma soprattutto, riuscite a percepire aromi e profumi tipici del Natale? Già, ormai ci siamo, il periodo più dolce dell’anno è alle porte.

Se vivete in Toscana, poi, le fragranze delle feste si trasformano in forme e gusti del tutto particolari e tradizionali, soprattutto se parliamo di dolci natalizi come ricciarelli, panforte, cavallucci, torroni, panettoni e pandori.

Da buoni intenditori, in questi casi, la nostra scelta non può che ricadere su prodotti di altissima qualità. Se poi a cotanta eccellenza aggiungiamo anche quel pizzico di attenzione in più per l’ambiente e la sostenibilità, allora possiamo diventare realmente tutti più buoni, come tradizione natalizia vuole.

Tre generazioni e un’unica grande passione: i segreti di un’arte di famiglia

Ebbene, in Valdichiana c’è qualcuno che buono lo è sempre stato, fin dal 1948. Qualcuno che è arrivato fino ad oggi creando perfette unioni di questi concetti, oggi tanto importanti e apprezzati: tradizione, qualità, sostenibilità e, ovviamente, bontà.

Parliamo di Menchetti, una realtà familiare che ha visto tre generazioni di panificatori portare avanti per oltre 70 anni l’arte dell’impasto di acqua e farina. Da quel piccolo forno aperto nel primo dopoguerra, apprezzato soprattutto per il tradizionale “pane di Montagnano”, oggi Menchetti è diventato uno stabilimento fatto di efficienza e qualità, dove i profumi del lievito madre, del pane fresco cotto a legna, e dei dolci appena sfornati si mescolano tra loro diventando una tentazione irresistibile per qualunque palato. 

Grani antichi e Ingredienti unici: in Valdichiana la tradizione parte da lontano

Un’eccellenza, quella di Menchetti, assicurata: dell’antica varietà di grano tenero Verna, che proviene direttamente dall’azienda agricola di famiglia, BIO, alla macinazione a pietra, che mantiene il germe di grano all’interno del prodotto finito, preservandone la grande quantità di vitamine e minerali, fino alla farina che si ottiene, di tipo “semi-integrale”, naturalmente ricca di fibre. Il tutto, rimanendo consapevoli del valore che la terra ricopre e nel massimo rispetto del territorio, attraverso iniziative concrete pensate per ridurre l’impatto ambientale.

Ecco, quindi, come la tradizione del territorio non solo viene mantenuta e valorizzata, ma riesce ad adattarsi perfettamente alle attuali necessità legate alla sicurezza alimentare e alla sostenibilità ambientale. 

Tutti i prodotti dolciari della tradizione natalizia toscana: da Menchetti c’è l’imbarazzo della scelta

Da Menchetti quindi, l’arte del panificare si è nel tempo evoluta dal lato dell’innovazione tecnologica e sostenibilità, restando sempre fedele alle tradizioni di famiglia e riportando in auge i grani antichi,  alcune tecniche come l’utilizzo del forno a legna e il riposo dell’impasto su assi di legno. Ha sviluppato negli anni anche la parte dedicata alla pasticceria, mantenendo da un lato quella fedeltà alle tradizioni toscane e ai prodotti tipici della zona, senza tralasciare i grandi classici del Natale come il panettone.
E allora, negli oltre 15 punti vendita sparsi nel centro Italia o nello shop online è oggi possibile fare incetta dei prodotti di punta della produzione Menchetti, di cui ricordiamo qui l’offerta dedicata alle feste in arrivo: Pan di Bacco classico o al cioccolato rum e pere, panettoni in diverse varianti, una più golosa dell’altra (classico, al cioccolato, al cioccolato e pere, glassato, al pistacchio, integrale ai frutti di bosco), il Soffice all’olio EVO, ricciarelli fatti a mano (alle mandorle o al cioccolato), panforte, cavallucci e torrone.
 
C’è veramente l’imbarazzo della scelta, insomma, e, proprio per questo, il nostro consiglio è di recarvi nei punti vendita per gli acquisti di Natale o approfittare dello shop online Menchetti,  per non farvi mancare proprio nulla della gustosa tradizione natalizia toscana.

Fonte : Today