Gli Spietati, John Malkovic felice di aver rifiutato: ‘Sarei stato un totale fallimento’

Non crediamo di essere in errore nel definire Gli Spietati uno degli apici della straordinaria carriera del Clint Eastwood attore e regista: il ruolo di William Munny sembra cucito sul volto spigoloso della star de Il Buono, il Brutto e il Cattivo, che però, in questo caso, non fu la prima scelta della produzione.

La genesi de Gli Spietati fu in effetti piuttosto complicata, con lo script che vagò per anni in giro per Hollywood passando di mano in mano, di produttore di produttore e di regista in regista, con il ruolo del protagonista offerto di volta in volta a vari grandi nomi.

Ad essere interpellato fu ad esempio anche John Malkovic, che qualche tempo dopo si disse però decisamente felice di non aver approfondito la cosa: “L’offerta non era particolarmente seria, grazie a Dio! E lo dico per me e per i poveri spettatori, e per Clint, ovviamente! Sarei stato un totale, totale fallimento. Totale! Chi avrebbe voluto vederlo? Io non vorrei di certo! Sarei stato una macchietta. Ci sono cose che possono fare solo figure mitologiche come Clint” furono le parole dell’attore al riguardo.

Vi sarebbe piaciuta una versione del film con Malkovic in luogo di Eastwood? Fatecelo sapere nei commenti! Per saperne di più, intanto, qui trovate un nostro approfondimento su Gli Spietati.

Fonte : Everyeye