Lazio beffata dall’Udinese al 99′, finisce 4-4: all’Olimpico succede di tutto tra VAR ed espulsioni

2 Dicembre 2021

Lazio-Udinese finisce 4-4. Una gara folle all’Olimpico contrassegnata da gol, VAR e tre espulsioni. I friulani pareggiano la partita al 99′ con il gol di Arslan.

5 CONDIVISIONI

Lazio-Udinese finisce 4-4. Una gara folle all’Olimpico contrassegnata da gol, VAR e tre espulsioni. I biancocelesti rimontano lo svantaggio di due gol che aveva chiuso la prima frazione e riesce prima a rimontare e poi a superare la squadra friulana. La doppietta di Beto aveva illuso Gotti, poi Pedro, Milinkovic-Savic e Acerbi avevano illuso Sarri rimontando all’ultimo secondo centrando il pareggio con Arslan.

L’Udinese ne fa tre nel primo tempo e affonda la Lazio

All’Olimpico la partita si accende subito. Ma a sorpresa non è la Lazio a iniziare la partita a trazione come ci si aspettava dopo il 4-0 subito a Napoli, ma è stata l’Udinese. La squadra di Gotti (collaboratore tecnico di Sarri al Chelsea) ha infatti trovato subito il gol che ha sbloccato la partita con la rete di Beto, bravo a trovare di testa il gol del vantaggio sfruttando al meglio il cross da sinistra di Jajalo. Gravi colpe in questa occasione per Patric e tutta la difesa biancoceleste che si è mostrata debole, perforabile e poco organizzata, specie in fase di impostazione. Lo spagnolo però è a davvero in serata no e sbaglia un disimpegno facile facile sugli sviluppi di un contropiede dei friulani e consente ancora una volta a Beto di immolarsi verso la porta di Reina con una progressione spaventosa che non permette nemmeno al velocissimo Lazzari di raggiungerlo.

L’attaccante dell’Udinese scarta anche Reina e mette in porta la palla dello 0-2. Sarri sembra vedere i fantasmi di Napoli ma Immobile sfrutta al meglio un assist di Felipe Anderson da destra e mette in rete la palla dell’1-2 che riapre la partita. Sembrava la scossa necessaria alla Lazio per riprendersi e invece poco prima del fischio finale dei primi 45 minuti, la Lazio si fa sorprendere ancora una volta in contropiede. Deulofeu corre verso la porta di Reina e serve in area l’assist perfetto per Molina che mette in porta la palla dell’1-3 che chiude la prima frazione sotto il nubifragio che si è abbattuto all’Olimpico.

Leggi anche

Europa League in TV 4 novembre, dove vedere le partite: Legia Varsavia-Napoli non è su TV8, Marsiglia-Lazio su Sky e DAZN

Secondo tempo elettrizzante: gol, espulsioni e pareggio al minuto 99

E se nel primo tempo sembrava che fosse già accaduto di tutto, la ripresa tra Lazio e Udinese è stata ancora più elettrizzante. La Lazio prova a recuperare immediatamente lo svantaggio e grazie a un’incursione di Hysaj da sinistra, il pallone finisce sui piedi di Immobile e poi rimpalla su Pedro che piazza in rete la palla del 2-3. L’Olimpico si infiamma e spinge la squadra biancoceleste carica dopo il gol che ha riaperto la partita. E come spesso capita è la giocata del fuoriclasse a dover risolvere il risultato, specie perché in questo caso l’Udinese si era ben chiusa nella propria retroguardia. Milinkovic-Savic così sorprende tutti e mette in rete un sinistro a giro da paura che si insacca alle spalle di un incolpevole Silvestri.

È il gol del 3-3 che rimette la gara in parità e fa riprendere coraggio alla Lazio. Ma nemmeno il tempo di esultare e Patric si rende protagonista dell’ennesimo errore-orrore della partita facendosi ammonire di nuovo finendo sotto la doccia dopo il rosso del direttore di gara. La Lazio però non molla e trova nuovamente il pareggio, questa volta negli uomini in campo. Anche l’Udinese infatti finisce in dieci uomini per l’espulsione di Molina. La partita è davvero emozionante e il finale regala l’ennesima emozione di questa folle partita. Acerbi segna di testa su preciso assist di Basic da calcio di punizione ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Il check del Var però, durato almeno due minuti, corregge la decisione iniziale dell’arbitro e assegna il gol che vale il 4-3 alla Lazio. Sembrava tutto finito e invece al settimo minuto di recupero, più ulteriori due, Forestieri serve l’assist vincente ad Arslan che da fuori area regala l’incredibile gol del 4-4 all’Udinese che chiude la partita. Nel finale accenno di rissa tra le due panchine che porta anche all’espulsione di Walace.

5 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage