A Piazza Carlo III un nuovo centro commerciale, con parcheggi, case e botteghe nell’ex Radaelli

2 Dicembre 2021

Approvata la proposta definitiva per riqualificare l’ex fabbrica: al suo posto potranno nascere residenze e botteghe.

99 CONDIVISIONI

Ex Radaelli, immagine da Wikipedia

Un nuovo centro commerciale, con botteghe artigiane, residenze, parchi e parcheggi dove sorge l’ex fabbrica Radaelli di via Piazzolla a Napoli. Dopo più di 13 anni arriva l’ok alla trasformazione e riqualificazione dell’ex fabbrica che si trova nel quartiere Vicaria, poco distante da piazza Carlo III. La conferenza dei servizi ha espresso parere favorevole alla Proposta definitiva di Variante al Piano urbanistico attuativo (PUA) di iniziativa privata presentata dalla società Centro Città Srl. Si tratta di un’area di circa 26mila metri quadrati collocata tra via Arenaccia, via Rampe del Campo, via don Bosco e via della Piazzolla. Il progetto di riqualificazione della struttura, oggi abbandonata al degrado, era nato negli anni Duemila.

Tra il 2011 ed il 2017, però, la società “Risorse & Sviluppo Napoli s.p.a.”, dopo aver cercato di attuare, in partnership con altri imprenditori, gli interventi previsti dal Pua, era stata prima trasformata in società a responsabilità limitata e poi, per perdite, messa in liquidazione. A giugno 2018, veniva costituita così la nuova società “Centro Città s.r.l.” che acquisiva la piena ed esclusiva proprietà di tutti i beni immobili e la titolarità dei diritti relativi al Pua.

La proposta di variante presentata ha l’obiettivo di “un maggior recupero della fabbrica, una diversa previsione di destinazioni d’uso, una maggiore centralità e fruizione degli spazi pubblici oggetto di cessione al Comune (piazza e parco pubblico), e una riqualificazione degli spazi pubblici esistenti”. L’obiettivo è quello di realizzare “un insediamento artigianale, commerciale, culturale, residenziale e attrezzature pubbliche mediante il recupero della ex fabbrica Redaelli”.

Leggi anche

Maltempo a Napoli, voragine in via Macedonio Melloni

La vecchia proposta di Pua prevedeva un centro dedicato alle qualità produttive alimentari della Campania, con ristorazione dedicata, botteghe, locali per esposizioni e manifestazioni, attraverso il recupero della parte della fabbrica caratterizzata dalla ciminiera. Residenze duplex con giardino di pertinenza attraverso il recupero dell’edificio seriale su via della Piazzolla; attività culturali e per la ristorazione, attraverso il restauro dell’edificio rurale tardo ottocentesco con copertura a botte, anche con funzione di ingresso al parco pubblico centrale; un complesso integrato costituito da attività per il tempo libero ed il fitness, attività di produzione culturale e commerciali, mediante la ricostruzione degli ex capannoni esistenti in coerenza con la tipologia esistente; edifici residenziali multipiano posti lungo via don Bosco, di cui uno destinato a residenze speciali.

E come opere di urbanizzazione secondaria un parco lineare di 2.600 mq lungo via don Bosco, compreso parcheggi pubblici a raso e belvederi sull’area orientale della città; un parco pubblico di mq 2.500 posto al centro dell’area; un’area destinata a verde attrezzato di mq 800, ad angolo tra via della Piazzolla e via Rampe del Campo e aperto verso via dell’Arenaccia.

99 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage