2Pac, all’asta canzoni e immagini inedite per un milione di dollari

È stata la rivista online statunitense TMZ, di Time Warner, a darne per prima la notizia, poi prontamente ricondivisa da quotidiani e blog di tutto il mondo. Dopo la morte della guardia del corpo e storico braccio destro del rapper 2Pac, Frank Alexander, sarebbero stati ritrovati nella sua casa importanti cimeli legati alla vita dell’artista, scomparso a soli 25 anni nel 1996. Si tratterebbe di un disco rigido con canzoni, immagini e documenti inediti, ora battuti all’asta per un milione di dollari.

I cimeli di 2Pac che saranno venduti all’asta

Secondo le indiscrezioni, i contenuti ritrovati si riferiscono a cimeli del rapper mai visti prima d’ora, tra numerose fotografie e inedite tracce musicali. Secondo TMZ, nel ricco elenco di file digitali salvati proprio su quel disco rigido da 83GB, anche una versione mai sentita della più celebre canzone del rapper statunitense “Let’s Get It On”, così come immagini dell’artista e dei suoi amici Suge Knight e Mike Tyson, ritratti mentre si divertono o lavorano e scambiandosi anche pareri creativi. Ma non finisce qui. La memoria pare contenga anche una serie di documenti legali e deposizioni dell’artista. Inizialmente battuti all’asta da GottaHaveRockandRoll.com per 10mila dollari, gli addetti ai lavori hanno deciso di alzarne il valore dell’asta, spontandola alla cifra di 1 milione di dollari. “Inclusa nei punti salienti del disco rigido, una clip di 35 secondi da una canzone mai pubblicata, che è incredibilmente rara nella storia delle registrazioni di Tupac”, si legge nella descrizione del lotto, insieme a “foto e video che portano direttamente nella vita di Tupac tra la metà e la fine degli anni ’90. Sono alcuni dei media più intimi che esistano su di lui”.

Altri oggetti di 2Pack all’asta

Quella indetta da GottaHaveRockandRoll.com non sarebbe la prima vendita all’incanto che vede protagonista il rapper Tupac Shakur ed oggetti a lui appartenuti. Negli ultimi anni infatti, alcuni ricordi del musicista e paroliere statunitense sarebbero già stati messi all’asta per diverse migliaia di dollari. Nel gennaio 2019 fu la volta di disegni e lettere d’amore che il 25enne realizzò per la sua ragazza mentre era in prigione, così come, nel 2020, toccò a due bandane, una rossa e una blu, indossate dal rapper, insieme ad alcuni testi scritti a mano e copertine originali di “Makaveli”. Sempre lo scorso anno è stata battuta all’asta anche l’auto in cui Tupac è stato aggredito prima della morte, nella notte fra il 7 e 8 settembre del 1996, poco dopo il combattimento di Mike Tyson contro Bruce Seldon.

Fonte : Sky Tg24