Netflix: ecco 2 nuovi titoli che gli amanti del cinema d’animazione non dovrebbero perdere

Quando ormai manca pochissimo all’uscita di Back to the Outback, il nuovo film animato del servizio di streaming on demand Netflix, vi proponiamo due titoli recenti appena arrivati sulla piattaforma e che fareste bene a non lasciarvi sfuggire.

Stiamo parlando de La vetta degli dei e Il serpente verde, due film praticamente agli antipodi nel loro concetto di cinema d’animazione ma ugualmente efficaci e riusciti nei rispettivi approcci.

Il primo, La vetta degli dei, è una produzione franco-lussemburghese diretta da Patrick Imbert e presentata durante il Festival di Cannes 2021: adattamento della serie manga del famoso mangaka Jiro Taniguchi e dello scrittore Baku Yumemakura, tra poesia e realismo racconta la storia di un fotoreporter che, ossessionato dal mistero che circonda la prima spedizione sull’Everest, finisce sulle tracce di uno stimato alpinista dato per disperso.

Il secondo, Il serpente verde, è il sesto film dei Light Chaser Animation Studios, una casa di produzione cinese specializzata in film d’animazione in CGI (tutti tratti dalla cultura, dalla letteratura e dal folklore nazionali) che ha aperto i battenti nel 2013: sequel di White Snake, ad oggi il più grande successo commerciale dello studio, Il serpente verde – conosciuto anche col titolo internazionale di White Snake 2: The Tribulation of the Green Snake – il film racconta la storia dell’avventura del Serpente Verde, Verta, che cerca di trovare e salvare sua sorella Serpente Bianco, Blanca, imprigionata da Fahai, un monaco malvagio: un concentrato di fantasy cinese che riuscirà a sorprendervi per la spettacolarità del suo impianto visivo e per le notevoli e inattese ambientazioni distopiche apparentemente ispirate a Blade Runner, I Am Legend e Mad Max.

Ma a proposito di fantasy asiatici, avete dato un’occhiata ai film da vedere se avete amato Shang Chi?

Fonte : Everyeye