Coppia di anziani truffati: aprono la cassaforte a un finto carabiniere e lui fugge con 100mila euro

1 Dicembre 2021

Si era presentato a una coppia di anziani come un carabiniere sulle tracce di un malvivente. Con questa scusa si è fatto aprire la cassaforte ed è poi fuggito con 100mila euro.

2 CONDIVISIONI

Immagine di repertorio

Si era presentato come finto carabiniere per poi fuggire con un bottino di circa 100mila euro. Le vittime sono due anziani di 81 e 83 anni. È successo a Milano, martedì pomeriggio, intorno alle quattro e mezza quando l’uomo ha fermato i due coniugi fuori dal portone, in zona Monforte, mostrando ai due un finto tesserino da carabiniere, dicendo di essere sulle tracce di un malvivente che si era nascosto nel condominio.

Fingeva di parlare con la centrale operativa e ha raggirato i due anziani

Secondo quanto ricostruito dalla Questura, in base alle testimonianze rilasciate dai due anziani, l’uomo avrebbe finto di parlare al telefono con la centrale operativa, entrando nell’appartamento e chiedendo poi di aprire la cassaforte per controllare che non fosse stato rubato nulla e che i loro gioielli o oggetti con un po’ di valore fossero ancora al loro posto. A quel punto il finto carabiniere avrebbe detto alla coppia di dover portare i preziosi in caserma e sarebbe quindi poi sparito con tutto il bottino. Il valore del maltolto si aggirerebbe intorno ai 100mila euro.

L’identikit del ladro

Una volta accortisi di essere stati truffati, i due ottantenni hanno chiamato la polizia che si è messa subito sulle tracce del malvivente. L’identikit fornito descrive un uomo di origine italiana, di circa 40 anni, che era vestito con dei jeans, un giubbotto e un cappellino.

Leggi anche

Covid: in Lombardia 8 milioni di cittadini hanno completato il ciclo vaccinale

Altra truffa ad anziani in Lombardia

Quella di oggi purtroppo non è l’unica truffa ad anziani degli ultimi mesi in Lombardia. Nel mese di ottobre a rimanere vittima di un raggiro era stato un pensionato di Pavia. Una donna aveva approfittato di lui e, sotto minaccia, era riuscita a sottrargli circa 80mila euro in pochi mesi. Dopo l’ennesima richiesta di denaro, l’uomo aveva trovato il coraggio di rivolgersi alla Questura di Pavia, raccontando quanto gli stava accadendo. A quel punto finisce la carriera di truffatrice di una 40enne: alla consegna della busta coi soldi si sono infatti presentati anche i poliziotti che l’hanno arrestata per truffa.

2 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage