Settecamini, la caserma dei carabinieri (ancora chiusa) accende la polemica

“Non ci sono parole, il presidente del Municipio e il sindaco cancellano due opere importantissime per il nostro territorio. Tolgono i soldi della manutenzione straordinaria sulla caserma di via Rubellia e sulle case di via Tamburrano”. A lanciare l’allarme nei giorni scorsi è stata Roberta Della Casa, ex presidente del IV ora seduta in via Tiburtina tra le fila dell’opposizione. La replica dell’amministrazione Umberti: “E’ un’operazione tecnica, non politica”. 

Il post di Roberta Della Casa, pubblicato su Facebook e corredato da due immagini con le cifre e la descrizione delle opere a testimonianza di quanto affermato con le parole, è stato condiviso in brevissimo tempo dai cittadini e i comitati di Settecamini. Già perché la chiusura della struttura di via Rubellia è da tempo (troppo) un nervo scoperto per chi vive in questa parte di Municipio, incastonata lungo la via Tiburtina al confine con Setteville di Guidonia. A Settecamini i furti alle case, alle auto, ai box e alle attività commerciali non sono rare.

A marzo scorso, otto comitati hanno scritto una lettera al Prefetto per chiederne la riapertura. A novembre dell’anno scorso, esattamente un anno fa, dall’assessorato alle Infrastrutture del Campidoglio (Ms5) spiegavano che a breve sarebbero iniziate le verifiche strutturali sull’immobile e che gli interventi da realizzare sarebbero stati comunicati ai progettisti del Dipartimento per mandare a gara i lavori. Tra le soluzioni annunciate negli anni, anche il trasferimento della caserma da via Rubellia al Tecnopolo: 2018, nell’era del Movimento Cinque Stelle. Nulla di fatto, anche in questo caso. 

E intanto mentre tra i cittadini delusi serpeggia il malcontento. Il M5s presenta una mozione per via Rubellia e per via Tamburrano. Abbiamo raggiunto Concetto Zanghi, assessore al bilancio della giunta Umberti: “Lo stralcio è un’operazione tecnica per riformulare la previsione, non c’è nulla di politico, il bilancio del 2022 deve essere ancora fatto. Appena abbiamo saputo dello stralcio abbiamo chiesto cosa è accaduto ai competenti direttori e abbiamo constatato l’efficienza di quegli uffici i cui operatori, comportandosi correttamente, hanno semplicemente richiesto lo spostamento al 2022 dei fondi non utilizzati nel 2021”. Ha aggiunto: “La riapertura della caserma di Settecamini è un obiettivo inserito nelle nostre linee programmatiche”. 

Fonte : Roma Today