Louis Vuitton, Virgil Abloh muore a 41 anni: il dolore delle celebrità, da Ferragni a Lapo

È morto, all’età di 41 anni, a causa di un tumore, Virgil Abloh, dal 2018 direttore creativo della linea uomo di Louis Vuitton, gruppo Lvmh e fondatore ed amministratore delegato di Off-White, azienda d’abbigliamento di lusso italiana, con sede a Milano. Ne ha dato notizia la famiglia sulla sua pagina ufficiale di Instagram. Unanime il cordoglio da parte dei volti del mondo dello spettacolo e non solo, a partire da Chiara Ferragni. 

La battaglia di Virgil contro il cancro è durata due anni e si è conclusa ieri. “Virgil ha combattuto coraggiosamente una forma di cancro rara e aggressiva, l’angiosarcoma cardiaco – si legge nel post condiviso su Instagram – Ha scelto di sopportare la sua battaglia in privato sin dalla sua diagnosi nel 2019, sottoponendosi a numerosi trattamenti impegnativi, il tutto mentre guidava diverse istituzioni significative che abbracciano moda, arte e cultura. In tutto questo, la sua etica del lavoro, la curiosità infinita e l’ottimismo non hanno mai vacillato”. 

E ancora: “Virgil è stato guidato dalla sua dedizione al suo mestiere e alla sua missione di aprire le porte agli altri e creare percorsi per una maggiore uguaglianza nell’arte e nel design. Vi ringraziamo tutti per il vostro amore e supporto e chiediamo privacy per il nostro dolore”.  

E’ via Instagram che arriva il commiato di Ferragni, l’influencer italiana più famosa al mondo: “Sei stato un genio, hai ispirato una intera generazione. Per sempre nei nostri cuori”, si legge tra le Instagram Stories. A fare eco è lapo Elkann: “Ho saputo che ci ha lasciato poco fa Virgil Abloh, un amico – scrive l’imprenditore – Non solo un grande creativo, ma una persona che ha rivoluzionato la moda maschile. Sono dispiaciuto dal profondo del cuore. Una ispirazione per le future generazioni. Mancherà moltissimo”. 

E ancora l’attrice e modella Nina Dobrev (“Ho il cuore spezzato, riposa in pace” ha commentato via Stories), l’influencer Giulia Salemi (“Non ci posso credere, la vita è davvero un soffio”), il cantante  Fabio Rovazzi (“Non ci posso credere”).

ferragni-25-22

Fonte : Today