Il bollettino Covid di oggi domenica 28 novembre 2021: gli ultimi dati su contagi, decessi e ricoveri (tabella)

Il bollettino Covid di oggi domenica 28 novembre 2021. Intorno alle 17 come ogni giorno gli aggiornamenti sull’epidemia di coronavirus in Italia con tutti i dati su nuovi casi, decessi e ospedalizzati. Ieri, sabato 27 novembre, sono stati registrati 12.877 nuovi casi e 90 decessi. Stando ai dati Agenas l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva è del 7% (dato stabile), mentre nei reparti di area non critica si attesta all’8%. 

Coronavirus: il bollettino di oggi domenica 28 novembre 2021

In basso il bollettino di oggi 28/11/2021 e la tabella del ministero della Salute.

  • Nuovi casi: … (ieri 12.877, domenica scorsa 9.709)
  • Decessi: 
  • Ricoverati con sintomi: 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 
  • Ingressi del giorno in terapia intensiva:
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 
  • Attualmente positivi: 
  • Dimessi/Guariti: 
  • Totale casi: 

Coronavirus: i contagi nelle Regioni

In Veneto si contano altri 2.082 positivi al coronavirus. I morti per Covid-19 in Veneto sono arrivati a 11.947 (+6 da ieri) ed i pazienti negli ospedali regionali sono 513 (+25) in area non critica e 93 (+3) in terapia intensiva.

In Toscana sono 595 i casi in più rispetto a ieri con un’età media dei nuovi positivi di 39 anni. Le persone ricoverate sono complessivamente 295 (1 in più rispetto a ieri,), 46 in terapia intensiva (-2).

Oggi nel Lazio si registrano 1.255 nuovi casi positivi (+51), sono 4 i decessi (-2), 716 i ricoverati (+1), 94 le terapie intensive (+5) e +664 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 572.

Sono 129 i nuovi casi Covid in Puglia con un tasso di positività pari allo 0,66%. Non sono segnalati decessi. Sale di una unità il numero delle persone in ospedale, oggi complessivamente pari a 159. Diventano 137 i pazienti ricoverati nei reparti ordinari, mentre resta stabile il numero di quelli in terapia intensiva: 22 (invariato negli ultimi tre giorni).

Fonte : Today