Stellan Skarsgard sicuro: ‘Non ho nulla contro i cinecomic, il problema è un altro’

La polemica sui cinecomic ha infiammato (e continua ad infiammare) il dibattito cinematografico nel corso dell’ultimo anno: dalle dichiarazioni di Scorsese in poi c’è stato un fluire di commenti sul se e quanto film Marvel e simili siano il male del cinema, con Stellan Skarsgard inseritosi nella discussione durante queste ultime ore.

Mentre Marvel presenta il nuovo logo con l’aggiunta delle new entry del franchise, dunque, un’intervista rilasciata al The Guardian riporta le opinioni di Skarsgard al riguardo: “Non ho nulla contro i film di supereroi. Sono stato in un paio di questi e credo che meritino il loro spazio. Il problema è questo sistema che permette ad otto persone di detenere la metà dell’intera ricchezza del mondo, aumentando il potere delle forze di mercato, quindi i piccoli cinema raramente esistono ancora al di fuori delle grandi città” sono state le parole dell’attore.

Skarsgard ha poi proseguito: “Non ci sono più canali di distribuzione per quei film mid-budget che hanno a disposizione i migliori attori e i migliori scrittori ma non possono permettersi di spendere 3 milioni di dollari per una campagna pubblicitaria. Quando i cinema li mettono in programmazione li lasciano lì al massimo per una settimana, e se in quella settimana non ripagano l’investimento sono fuori“.

Vi trovate d’accordo con le posizioni di Stellan Skarsgard? Diteci la vostra nei commenti! Delle nuove fan-art, intanto, hanno trasformato gli eroi Marvel in supercattivi Disney.

Fonte : Everyeye