Decentramento, avanti tutta: la giunta Gualtieri incontra i 15 presidenti di municipi

La giunta Gualtieri punta forte sul decentramento amministrativo. A poco più di un mese dall’insediamento, dopo aver annunciato l’avvio dell’Ama di municipio, arrivano i passi concreti per iniziare a ragionare su cosa fare in maniera compiuta per affidare compiti e deleghe direttamente agli enti territoriali. 

Si è svolto oggi il primo incontro in Campidoglio tra l’Amministrazione comunale e i municipi sul tema del decentramento amministrativo. Alla presenza del Sindaco Roberto Gualtieri, gli assessori al Decentramento Andrea Catarci e all’Ambiente e Rifiuti Sabrina Alfonsi si sono confrontati con tutti i 15 presidenti di municipio sui temi del miglioramento dei servizi sul territorio e del trasferimento di competenze e di risorse finanziarie, umane e strumentali.

Durante l’incontro sono stati affrontati numerosi argomenti e tutti i presidenti hanno potuto segnalare esigenze e criticità specifiche da affrontare e risolvere, soprattutto in termini di risorse e di personale. È stato condiviso l’obiettivo di garantire il miglioramento nell’erogazione e nella qualità dei servizi al cittadino, intervenendo sull’attività degli sportelli, sull’implementazione dei processi di digitalizzazione, proseguendo nel solco delle prime scelte indicate dalla nuova Amministrazione capitolina con il potenziamento degli Osservatori territoriali della Sicurezza e con la prevista nascita delle Ama di municipio.

“Oggi è iniziato il fondamentale percorso di rafforzamento dei municipi con il primo di una serie di incontri che adesso calendarizzerò direttamente su ogni territorio” ha spiegato l’assessore Andrea Catarci. “Affronteremo nel dettaglio le tematiche dei vari quartieri – ha continuato – per costruire insieme la riforma che valorizzerà e razionalizzerà l’azione di tutti i nostri 15 municipi, finalmente e pienamente coinvolti nel governo della città”.

Tra le prime decisioni che verranno adottate dalla Giunta Capitolina, quella che offre ai municipi l’opportunità di prendere in carico la manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree verdi inferiori ai 20mila metri quadri.

“Una scelta che avevamo annunciato nel programma con il quale ci siamo presentati agli elettori – ha ricordato l’assessora Sabrina Alfonsi – contenuta in una delibera già pronta e che approveremo a breve, senza nemmeno il bisogno di dover modificare il Regolamento del Decentramento Amministrativo in vigore. Decideremo insieme ai Municipi con quali e quante aree iniziare e in quanto tempo andare a regime”.

Fonte : Roma Today