Ecco le nuove nomine di Gualtieri. L’ex vicecapo gabinetto di Carfagna alla guida dello staff di Scozzese

Prosegue la definizione dello staff che supporterà il sindaco Roberto Gualtieri nella sua attività di governo di Roma. In particolare, con le ultime delibere di Giunta pubblicate il 25 novembre sull’Albo pretorio del Comune di Roma, sono stati nominati Antonello Paciolla e Fabrizio Scaia nell’ufficio stampa del primo cittadino. 

Chi sono i due nuovi addetti stampa di Gualtieri

Scaia, 51 anni, giornalista professionista, è stato addetto stampa in Regione Lazio dal 2005 al 2010 per poi seguire la comunicazione del Comune di Grosseto, dove è nato, fino al giugno 2016. Dal 2018 è entrato nello staff del presidente Nicola Zingaretti occupandosi di documentazione e comunicazione. Paciolla, 37 anni, originario di Noicattaro in Puglia è giornalista professionista e negli anni ha collaborato con varie testate giornalistiche locali e nazionali. Entrambi, per il ruolo di “supporto per le attività di carattere redazionale e di monitoraggio di dati e flussi informativi e documentali, in correlazione con la figura del portavoce” riceveranno uno stipendio lordo annuo di 57.520,25 euro. 

Le altre nomine nel Gabinetto del Sindaco

Nel Gabinetto del Sindaco arriva inoltre Ugo Papi, già membro del dipartimento esteri del Pd e collaboratore di Italianieuropei e Affari Italiani, con il compito di “assicurare il necessario supporto per il collegamento tra la Segreteria Particolare del Sindaco e la Direzione dell’Ufficio di Gabinetto preposta alle relazioni internazionali” e per svolgerlo percepirà 43.363,39 euro lordi annui. Cecilia Del Giudice, già nello staff che ha curato la comunicazione della campagna elettorale di Gualtieri, entra nel Gabinetto con il compito di “coordinamento delle attività connesse alla raccolta e organizzazione dei dati e delle comunicazioni da divulgare”, percependo per questo 80.000 euro lordi. 

Maria Antonella Procopio e Carla Attianese (quest’ultima nell’ufficio stampa del Pd già dal 2008 al 2014 e poi social media manager dal 2012 al 2016, redattrice di “Democratica” dal 2017 alla sua chiusura nel 2019) si occuperanno di “attività di carattere redazionale e di monitoraggio di dati e flussi informativi e documentali”. Per entrambe un contratto a tempo pieno e determinato (formula identica a tutti gli altri) da 47.134,19 euro lordi l’anno. 

Da Montesacro alla Segreteria Particolare

Entrerà invece nella Segreteria Particolare di Gualtieri Sabrina Cavalcanti, avvocato e già responsabile Scuola per il Pd del III Municipio, membro dell’assemblea romana, con il compito di “coordinamento e controllo dell’attività di segreteria e degli atti che devono essergli sottoposti”. Percepirà uno stipendio annuo lordo pari a 62.000 euro.

Un giovane dem per i dossier più delicati

Tommaso Sasso, espressione dei Giovani Democratici ed ex presidente del Movimento Giovanile della Sinistra, è stato chiamato da Gualtieri per occuparsi di “elaborazione, tenuta e gestione dei documenti politico-istituzionali riferiti all’attività del Sindaco e al programma di mandato”. Alcuni dei dossier cittadini più importanti passeranno anche per lui e per questo gli verranno riconosciuti 57.520,25 euro lordi l’anno. Chiude il giro di nomine Sandra Bassotti, proveniente dal Pd dei Castelli (Monte Porzio Catone) che si va ad aggiungere allo staff della segreteria particolare per 43.363,39 euro lordi annui. 

Da Harvard al Campidoglio

Francesco Panetti, avvocato con studi alla Scuola Superiore di Sant’Anna e alla prestigiosa Università di Harvard, già vicecapo di Gabinetto della Ministra per il Sud Mara Carfagna (che lo ha tenuto dopo essere subentrata al dem Giuseppe Provenzano), è il nuovo Caposegreteria di Silvia Scozzese, vicesindaco con delega al Bilancio. Panetti, che in passato ha collaborato con la Cassa Depositi e Prestiti, percepirà un’annualità lorda da 91.089,95 euro.

Fonte : Roma Today