Pyongyang condanna a morte un uomo per aver contrabbandato ‘Squid Game’

Le notizie di oggi: Hong Kong sta togliendo dagli scaffali delle biblioteche centinaia di testi “sgraditi” a Pechino; Taiwan approva spese aggiuntive per la difesa in chiave anti-cinese; in India cala il tasso di fertilità, sotto al livello di sostituzione; il Vietnam resta destinazione primaria per il traffico di prodotti derivati da fauna selvatica africana. 

COREA DEL NORD
Pyongyang ha condannato a morte un uomo per aver contrabbandato copie dalla Cina della serie cult sud-coreana “Squid Game”, dopo che le autorità hanno sorpreso sette studenti delle superiori a guardare alcune puntate. L’esecuzione dovrebbe avvenire mediante fucilazione. Lo studente che ha comprato i video ha ricevuto l’ergastolo, gli altri sei sconteranno cinque anni ai lavori forzati. 

HONG KONG – CINA
Le biblioteche pubbliche di Hong Kong stanno rimuovendo dagli scaffali libri ritenuti “sensibili” in base alla legge sulla sicurezza nazionale imposta dal Partito comunista cinese (Pcc) e “sgraditi” a Pechino. Dal primo luglio 2020 oltre 100 titoli non sono più disponibili nella rete di distribuzione pubblica; fra questi ve ne sono alcuni che fanno riferimento al massacro di Tiananmen del 1989. 

TAIWAN
Il governo di Taiwan ha approvato un bilancio aggiuntivo di spesa per la Difesa di 8,53 miliardi di dollari per l’acquisto di missili e navi, nel tentativo di contrastare l’aggressività cinese. Gli appalti si concentreranno su sistemi di fabbricazione interna, che consentono di ridurre i tempi di produzione. Fra gli obiettivi vi sono missili anti-nave ed equipaggiamenti di guerra per la Guardia Costiera. 

INDIA
Per la prima volta, il tasso di fertilità dell’India scende al di sotto del livello di sostituzione. Dopo decenni di crescita, la popolazione del Paese sembra dunque destinata a calare perché il Tfr – numero medio di bambini nati da una donna – è sceso sotto la soglia ed è ora di 2. Il livello di sostituzione col quale una popolazione si sostituisce da una generazione all’altra è di circa 2,1.

VIETNAM
A dispetto della campagna lanciata dal governo, il Vietnam resta la “destinazione primaria” del traffico di prodotti illegali ricavati da fauna selvatica e provenienti dall’Africa. Secondo la Environmental Investigation Agency (Eia) i gruppi criminali puntano sulla carne di pangolino, l’avorio degli elefanti e le corna di rinoceronte “accelerando il declino della biodiversità”.  

TURCHIA
A Istanbul si è chiuso il summit degli stati turcofoni. Presenti Turchia, Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Uzbekistan e due osservatori, Ungheria e Turkmenistan. Prese due decisioni simboliche: la trasformazione in “Associazione degli Stati Turchi” e l’elaborazione di un “Meccanismo di difesa civile”, passo verso un esercito comune (Nato turca) guidato da Ankara.  

UZBEKISTAN
I servizi di sicurezza uzbeki (SGB) hanno eliminato una cellula estremista del gruppo Katibatul Tavkhid val-Jihad, attiva nella regione di Taškent. Non è stato comunicato il numero di persone arrestate. I terroristi si occupavano di propaganda del jihad con la diffusione di audio e video dei loro predicatori, e raccoglievano fondi per aiutare i guerriglieri in Siria.

RUSSIA
La transizione ecologica a livello globale non conviene alla Russia, che resta piuttosto orientata verso le fonti energetiche tradizionali. Per questo secondo Standard & Poor’s Mosca si opporrà alle decisioni di Europa e Usa per la riduzione dei gas serra. La transizione costerebbe oltre mille miliardi di dollari all’anno, mentre il rifiuto porterebbe a una spesa di “soli” 400 miliardi l’anno.

Fonte : Asia