“Siamo tutti delle me**e!”: la sfuriata inedita di Bonucci e Pirlo nello spogliatoio Juve

24 Novembre 2021

In All or Nothing, docu-serie che racconta la stagione 2020-2021 della Juve con filmati inediti, immortalate le difficoltà dei bianconeri sotto gli occhi di Ronaldo.

93 CONDIVISIONI

Il 4-0 incassato dal Chelsea ha minato quelle che sembravano delle ritrovate certezze per la Juventus, rinvigorita dalla vittoria sul campo della Lazio dell’ex Sarri. Massimiliano Allegri avrà molto da lavorare per una squadra che ha sfoderato ancora una volta un rendimento altalenante. Una situazione ereditata dalla scorsa stagione, quando al timone dei bianconeri c’era Andrea Pirlo.  Per capire qualcosa in più di quello che non è andato bene nella scorsa stagione, in cui la Juventus ha ceduto lo scettro di campione d’Italia all’Inter (portando comunque a casa Coppa Italia, Supercoppa e qualificazione Champions), i tifosi bianconeri aspettano con ansia All or Nothing, la docu-serie di Amazon che racconta la stagione 2020/2021 della Vecchia Signora con contenuti esclusivi, molti dei quali registrati all’interno dello spogliatoio. I primi spezzoni della serie in uscita il 25 novembre sono già molto interessanti.

Nell’ultimo che è stato diffuso, viene raccontata la clamorosa sconfitta interna della Juventus contro il Benevento nello scorso marzo. Le telecamere di Prime svelano quanto accaduto all’interno dello spogliatoio dei padroni di casa all’Allianz Stadium all’intervallo. La Vecchia Signora in difficoltà non riesce a trovare il vantaggio contro i giallorossi in piena zona retrocessione. Scoramento, sguardi bassi e un solo uomo che parla, ovvero capitan Bonucci letteralmente infuriato. Il difensore è incontenibile: “Siamo dei matti ragazzi, siamo dei matti. Se vogliamo giocarci lo Scudetto non possiamo giocare così. Quando c’abbiamo la palla e quando non c’abbiamo la palla. Non possiamo giocare così se vogliamo vincere lo Scudetto”.

Calcione ad un contenitore, e frustrazione alle stelle per Bonucci sotto gli occhi di un Cristiano Ronaldo che annuisce alle sue parole: “Così non vinciamo un c***o. Porca tr**a, siamo tutti delle me**e se giochiamo così. Perché non abbiamo capito l’importanza, non abbiamo capito quanto conta vincere sta partita. È un anno che giochiamo così ed è sempre colpa degli altri, sempre la partita dopo, sempre quella dopo. Non è vero un c***o, assumiamoci la responsabilità e le colpe di una partita di me**e che stiamo facendo”.

Leggi anche

#Allegriout, i tifosi della Juve invocano il ritorno di Pirlo: “Tudor era il suo vice”

Parole pronunciate con l’obiettivo di spronare la squadre e accompagnate da un quasi sussurro di un deluso Ronaldo: “Questa è la verità, questa è la verità“. Prima del ritorno in campo, ecco l’intervento anche di un inedito Pirlo, molto arrabbiato: “Se si gioca così di partite se ne vincono poche eh. Se non abbiamo la voglia di vincere queste partite. Si entra in campo con questo atteggiamento di partite non se ne vincono. Poi parliamo parliamo, poi bisogna andare sul campo a fare i fatti. Invece non stiamo facendo un c***o con questo atteggiamento non si vincono le partite, cambiamo mentalità ed entriamo in campo con un altro atteggiamento”. A quanto pare però né le parole di Bonucci, né quelle di Pirlo sono riuscite a produrre l’effetto sperato visto che le cose sono andate ancora peggio per una Juventus, addirittura sconfitta per 0-1 in virtù del gol nella ripresa di Gaich.

93 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage