Inizia l’era Caliste: ecco le priorità del nuovo presidente del V municipio

Bisognerà attendere ancora qualche giorno prima che il nuovo presidente del Municipio V, Mauro Caliste, formi la Giunta al completo e la convochi nell’aula di via di Torre Annunziata per la prima riunione consiliare.

A pochi giorni dal passaggio di testimone con il presidente uscente, Giovanni Boccuzzi, le priorità su cui intervenire però sono ben chiare.

Piano sociale di zona entro marzo e coordinamento tra le associazioni

La priorità del presidente Caliste sarà la creazione di un nuovo piano sociale, che coinvolgerà associazioni, cooperative, comitati, organizzazioni sindacali e sociali per degli interventi che tengano conto dell’attuale sofferenza post pandemia, attraverso il coordinamento di tutte le realtà impegnate nel sociale, quelle per conto della Protezione Civile e la creazione di un Comitato per la sicurezza a presidiare il quartiere.

“Insieme ai dirigenti e ai responsabili del Municipio stiamo già lavorando per capire le coperture economiche riservate a questo settore fino alla fine del 2021”, afferma Caliste, in particolare se siano sufficienti per garantire i servizi sul territorio, soprattutto per disabili e le fasce più fragili della popolazione.

“Ho intenzione, fin dalle prime settimane, con l’assessore alle politiche sociali e il coordinamento delle associazioni impegnate sui senza fissa dimora, di dare il via a un piano per l’inverno, in cui si trovino aiuti e accoglienza”, prosegue il presidente del Municipio V. Focus anche sulla riapertura dei centri anziani, 9000 nel Municipio V che chiedono risposte da giorni. 

Creare continuità politica e territoriale con La Rustica

Il piano sociale di zona cercherà di ricompattare il territorio dopo il ricongiungimento del quartiere La Rustica, finora diviso tra i Municipi IV, V e VI e ora definitivamente passato sotto la tutela del Municipio V. “Siamo felici di questa unità, ma ciò vuol dire che dovremo allargare i nostri servizi e impegnarci per le 12.000 persone che entrano a far parte del nostro territorio”.

Decoro e pulizia delle strade

“Su 16000 strade di Roma, 900 sono nel nostro territorio. Delle 6000 strade private non sottoposte allo spazzamento, 500 sono nel Municipio V”, afferma Mauro Caliste.

In questo quadro, secondo il neo Presidente bisogna rivedere il contratto di servizi con Ama in scadenza nel 2022. “Entro Natale torneremo ad avere le strade pulite grazie a un intervento straordinario dell’Ama per la pulizia della città. Roberto Gualtieri già sta lavorando al nuovo contratto con Ama, ma di concerto con noi presidenti di Municipio ha previsto una pulizia della città che partirà dai primi di novembre”.

Fonte : Roma Today