Una ricerca interna rivela che Twitter amplifica i contenuti di destra

Un’analisi condotta in 7 Paesi mostra che i tweet postati da partiti e media conservatori sono in posizioni di maggior rilievo. L’azienda ha affermato di non conoscere la causa di questo fenomeno

(Photo by Jaap Arriens/NurPhoto)

Twitter è sbilanciato a destra, secondo una nuova ricerca condotta e diffusa dalla stessa piattaforma di microblogging nei giorni scorsi. Il social amplifica maggiormente i tweet dei politici di destra e i contenuti delle testate giornalistiche conservatrici più di quelle di sinistra.

Twitter ha affermato di aver fatto questa scoperta mentre esplorava il modo in cui il suo algoritmo consiglia contenuti politici agli utenti, ma ha ammesso di non sapere ancora il perché di questi risultati.

Lo studio ha esaminato milioni di tweet di politici in sette Paesi – Canada, Francia, Germania, Giappone, Spagna, Regno Unito e Stati Unito – e centinaia di milioni di tweet di link da testate giornalistiche. I contenuti risalgono al periodo tra il primo aprile e il 15 agosto dello scorso anno e per decidere se provenivano da destra o da sinistra Twitter ha utilizzato delle etichette prodotte da analisti esterni.

I ricercatori hanno quindi utilizzato i dati per vedere quali tweet venivano amplificati di più su un feed ordinato algoritmicamente rispetto a un feed cronologico, i due modi che hanno gli utenti di Twitter per impostare la prima timeline. In sei Paesi su sette – tutti eccetto la Germania – i partiti tradizionali e gli organi di stampa di destra godevano di livelli più elevati di “amplificazione algoritmica” rispetto ai loro omologhi di sinistra.

Rumman Chowdhury, direttrice del team Meta (apprendimento automatico, etica, trasparenza e responsabilità) di Twitter, ha affermato in un post sul blog aziendale che il passo successivo della società è quello di scoprire il motivo alla base di questo fenomeno. Una successiva analisi cercherà di capire se la causa di questo sbilanciamento è il modo in cui gli utenti interagiscono con Twitter o se è l’algoritmo stesso.

I ricercatori hanno sottolineato preventivamente che la differenza nell’amplificazione potrebbe essere dovuta alle diverse strategie” utilizzate dai partiti politici. Quelli di destra potrebbero essere semplicemente più bravi a condividere le proprie idee sul social o a mobilitare la propria base di sostenitori.

Gli studiosi hanno anche affermato che i risultati non suggeriscono che gli algoritmi di Twitter abbiano spinto “ideologie estreme più delle voci politiche tradizionali”, un’altra preoccupazione comune espressa dai critici di Twitter. Secondo Chowdhury, inoltre, Twitter ha creato un sistema per condividere i dati utilizzati per il suo lavoro perché siano convalidate da parte della comunità scientifica. In questo modo consentirà sia la privacy dei suoi utenti sia la possibilità ai ricercatori di replicare lo studio.

Fonte : Wired