Orgasmo e periodo refrattario : decide la prolattina

Recenti studi hanno indagato la risposta ormonale a varie forme di stimolazione sessuale, inclusi film, masturbazione e coito sia negli uomini che nelle donne. 

Questa serie di studi ha chiaramente dimostrato che le concentrazioni di prolattina plasmatica (PRL) sono sostanzialmente aumentate per oltre 1 ora dopo l’orgasmo (condizioni di masturbazione e coito) sia negli uomini che nelle donne, ma invariate dopo l’eccitazione sessuale senza l’orgasmo. 

In una recente revisione della letteratura gli autori hanno cercato di individuare le prove che suggeriscono che la risposta della PRL all’orgasmo può svolgere un ruolo importante nel controllo dell’eccitazione sessuale acuta dopo l’orgasmo. 

A sostegno di questa posizione, gli aumenti cronici della PRL (iperprolattinemia) producono riduzioni pronunciate dell’attività sessuale animale e una significativa riduzione della libido e della funzione gonadica sia negli uomini che nelle donne. 

Questi dati suggeriscono che la PRL può rappresentare un fattore regolatore periferico per la funzione riproduttiva e/o un meccanismo di feedback che segnala ai centri del SNC che controllano l’eccitazione e il comportamento sessuale. Pertanto, è stato proposto un modello teorico del ruolo della PRL come riflesso riproduttivo neuroendocrino.

Fonte : Today