Hellas Verona-Lazio 4-1 | Simeone incubo di Sarri. Un poker dell’argentino stende i biancocelesti

Giovanni Simeone è il one man show di Hellas Verona-Lazio 4-1. L’attaccante argentino infatti realizza tutti e quattro i gol dei veneti che stendono la Lazio. La squadra di Sarri paga a caro prezzo l’assenza dei due centrali difensivi titolari, Luiz Felipe e Acerbi entrambi squalificati. Altra brutta sconfitta per la Lazio dopo un impegno in Europa League.

Primo tempo

La partita vede subito il Verona partire forte mettendo la Lazio in difficoltà. Tantissime le occasioni dei padroni di casa a partire da quella creata dall’ex Roma, Gianluca Caprari che al secondo minuto sfiora la traversa. L’arrembaggio veronese continua con le grandi occasioni per Barak che però spreca tirando centralmente. Al 30esimo però il Verona sblocca la gara con il gol di Simeone. Il Cholito è ben servito da Caprari che tagli in due la difesa laziale e mette l’ex Cagliari a tu per tu con Reina che non sbaglia. La Lazio non reagisce e al 36esimo Simeone trova la doppietta personale. L’attaccante argentino dal limite dell’area di rigore lascia partire un gran destro che batte Reina. L’unico tentativo biancoceleste nel primo tempo porta la firma di Immobile che ci prova dalla distanza senza però trovare la porta.

Primo tempo da dimenticare per la Lazio sotto di due gol, annichilita dal Verona.

Secondo tempo

Ad inizio ripresa la Lazio trova subito il gol che accorcia le distanze. Immobile viene servito in profondità da Milinkovic, l’attaccante laziale calcia e complice un pasticcio del portiere trova il gol che dà speranza alla Lazio. Il gol sprona la squadra di Sarri che va ad un passo dal pareggio con una bell’azione di Felipe Anderson, ma il tiro del brasiliano esce di poco. Hellas vicino al tris per via di una deviazione di Milinkovic che per poco non trova un clamoroso autogol. Il gol veronese è soltanto rinviato. Infatti al 62esimo Simeone sigla la sua tripletta. Gol identico al primo, filtrante di Caprari che tagli fuori Radu e Simeone a tu per tu con Reina non sbaglia. La Lazio cerca di rientrare in partita ma è sfortunata quando Milinkovic di testa trova la traversa. Montipò al 73esimo si riscatta e compie un miracolo su un colpo di testa di Patric a botta sicura. Il portiere poi si ripete su Luis Alberto che ci prova dalla distanza. Hellas Verona pericoloso in contropiede. Reina si supera su Lazovic che con un gran tiro a giro ha sfiorato il quarto gol. La Lazio ci riprova con Lazzari ma il terzino biancoceleste è murato bene da Montipò. Al 92esimo minuto il Verona segna il quarto gol. In rete ancora una volta Simeone autore di un poker.

Giornata di gloria per Simeone e l’Hellas Verona che con merito battono per 4 a 1 la Lazio che deve ancora registrare la fase difensiva.

Tabellino

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Gunter (dal 68’ Sutalo), Dawidowciz, Casale (dal 45’ Ceccherini); Faraoni, Veloso (dal 68’ Tameze), Ilic (dall’81’ Hongla), Lazovic (dall’81’ Magnani); Barak, Caprari; Simeone. Allenatore: Tudor.

Lazio (4-3-3): Reina; Marusic, Radu, Patric, Hysaj(dal 56’ Lazzari); Leiva (dal 63’ Cataldi), Akpa Akpro (dal 56’ Luis Alberto), Milinkovic-Savic; Felipe Andeson, Pedro (dal 63’ Moro), Immobile. Allenatore: Sarri.

Marcatori: 30’, 36’, 62’, 92’ Simeone (V); 47’ Immobile (L)

Ammoniti: Veloso (V), Ceccherini (V); Patric (L), Akpa Akpro (L)

Arbitro: Piccinini

https://www.romatoday.it/sport/calcio/risultati/serie-a/-/classifica/

Fonte : Roma Today