Viviani è medaglia d’oro nell’eliminazione: l’Italia conquista 4 medaglie d’oro

Martina Fidanza nello scratch, la nazionale maschile nell’inseguimento a squadre, Letizia Paternoster e Elia Viviani nell’eliminazione. Sono 4 le medaglie d’oro conquistate dall’Italia in questa memorabile edizione dei mondiali su pista che si sono svolti a Roubaix, una località dove i colori azzurri in questo 2021 hanno brillato più che mai.

É sempre Italia: Ganna e il quartetto olimpico sono ancora d’oro 

Roubaix e il mitico velodromo Jean Stablinski dove qualche settimana fa Sonny Colbrelli aveva vinto ricoperto dal fango dell’inferno del Nord hanno portato ancora bene all’Italia, che grazie alle medaglie di oggi ha chiuso questa rassegna con il prezioso bottino di 10 medaglie.

Il corridore veronese nel 2016 alle Olimpiadi di Rio De Janeiro era stato capace di riportare in Italia una medaglia d’oro su pista dopo 16 anni grazie al successo ottenuto nell’omnium.

Oggi, domenica 24 ottobre, si è imposto nella specialità che ama di più: l’eliminazione. Partecipano 22 corridori, uno viene eliminato ogni 2 giri. La corsa, per i migliori, dura 11 km.

Viviani oggi ha fatto meglio di tutti. Alle sue spalle medaglia di argento per il portoghese Leitao e medaglia di bronzo per il russo Rostotsev.

La gara perfetta di Elia Viviani, che sabato aveva conquistato anche la medaglia di bronzo nell’omnium, ha chiuso un Mondiale di ciclismo su pista davvero positivo per l’Italia.

Mondiali pista, Roubaix: il medagliere

  • Martina Fidanza (medaglia d’oro, scratch);
  • Letizia Paternoster (medaglia d’oro, eliminazione);
  • Filippo Ganna, Mattia Lamon, Simone Consonni, Jonathan Milan e Liam Bertazzo (medaglia d’oro, inseguimento a squadre);
  • Elia Viviani (medaglia d’oro, eliminazione);
  • Martina Alzini, Martina Fidanza, Elisa Balsamo, Letizia Paternoster (medaglia d’argento, quartetto femminile inseguimento a squadre);
  • Jonathan Milan (medaglia d’argento, inseguimento individuale);
  • Michele Scartezzini-Simone Consonni (medaglia d’argento, americana);
  • Elisa Balsamo (medaglia di bronzo, omnium);
  • Filippo Ganna (medaglia di bronzo, inseguimento individuale);
  • Elia Viviani (medaglia di bronzo, omnium).

Fonte : Today