Giovane cerca di investire la folla con l’auto dopo la rissa ai baretti di Chiaia

24 Ottobre 2021

Un giovane ha cercato di investire la folla con l’auto venerdì notte a Napoli, in vicoletto Belledonne, dopo l’ennesima rissa nata tra ragazzi che frequentano i locali notturni della zona. L’episodio, su cui sono in corso indagini delle forze dell’ordine, è stato ripreso con il cellulare da un residente: si vede la vettura che procede a zigzag puntando le persone che fuggono.

0 CONDIVISIONI

Ha usato l’automobile come un’arma, tentando prima di investire i ragazzi in retromarcia, e colpendone anche un paio, e poi invertendo la direzione e procedendo a zigzag fino ad uscire dal vicolo e dileguarsi. Una reazione incredibile, quella mostrata in un video girato nella notte tra venerdì e sabato scorsi da un residente in vicoletto Belledonne, a Chiaia, e che mostra l’epilogo di quella che sembra essere l’ennesima rissa nata tra giovani che frequentano i locali notturni della zona. Il filmato è stato acquisito dalle forze dell’ordine e sulla vicenda sono in corso indagini della Polizia di Stato.

Leggi anche

Spari ad Avellino dopo la vittoria dell’Italia: arrestato 18enne, aveva ferito 3 giovani

Nelle immagini, che riprendono soltanto l’ultima parte della discussione, si vedono alcune persone che litigano, poi uno di loro sale sull’automobile e tenta di investire gli altri. L’automobile viene ripresa mentre è circondata dai giovani e, un attimo dopo, parte in retromarcia. Procede per diversi metri mentre i ragazzi si spostano impauriti, si ferma, poi riprende la marcia e ne urta due che stanno fuggendo. Subito dopo inverte la direzione e va verso via Cavallerizza a Chiaia, sterzando più volte verso i ragazzi che si sono accostati al muro per non essere colpiti.

Abbiamo inviato le immagini alle forze dell’ordine per chiedere che vengano identificati tutti i protagonisti di questo episodio vergognoso, a partire dal criminale che era alla guida dell’auto – commenta il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrellidi certo alcune strade necessitano di una presenza costante di agenti in divisa che possano prevenire simili episodi. Ma ci aspettiamo anche condanne esemplari per chi attenta alla salute e alla vita del prossimo”.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage