TikTok, ecco “DigitalMente”: un progetto per promuovere l’educazione digitale nelle scuole

Un progetto educativo per promuovere la sicurezza e creare un ambiente digitale positivo. “DigitalMente. Imparare, creare e condividere nel digitale in sicurezza” nasce da TikTok, la piattaforma video amata da più giovani che dunque si trova al centro di molte preoccupazioni e si è fatta spesso promotrice di iniziative dedicate al tema, come la Safety Week. Il partner del progetto è altrettanto orizzontale: l’Unione nazionale dei consumatori. A fare da consulente, la psicoterapeuta Maura Manca.

Contenuti gratis a disposizione degli insegnanti

I contenuti si rivolgono agli insegnanti delle scuole secondarie di I e II grado in tutta Italia, e sono disponibili da subito gratuitamente sulla piattaforma realizzata da Educazione Digitale per l’anno accademico 2021/2022. “Proteggere i minori online e accompagnarli in un percorso digitale sicuro e adatto alla propria età è una priorità”, ha commentato Guido Scorza, componente dell’Autorità garante per la protezione dei dati Personali. “Una sfida difficile ma che si può vincere con un approccio sistemico che coinvolga tutti gli attori, in primis scuola e famiglie”.

Giovani utenti o giovani consumatori?

Il coinvolgimento dell’Unc è legato al fatto che “I ragazzi di oggi, grazie al digitale, diventano consumatori ben prima rispetto ai loro genitori”, come ha spiegato Massimiliano Dona, presidente di Unione nazionale consumatori e attivo Tiktoker. La piattaforma ha invece ribadito come il settore della sicurezza e l’elenco delle misure a tutela dei giovani utenti sia in continuo aggiornamento, attraverso le parole di Giacomo Mannheimer, Head of Government Affairs and Public Policy Southern Europe TikTok: “Un’attenzione particolare è rivolta agli adolescenti, motivo per cui nel tempo sono stati apportati cambiamenti importanti, incluse misure inedite per il settore, per rendere ancora piu’ sicura l’esperienza degli utenti minorenni e supportare le famiglie con strumenti che permettano di accompagnarli nella loro percorso online”. 

Fonte : Sky Tg24