Scream: Dewey era morto nel film originale? Ecco come e perché è tornato nel sequel

Nel corso di una recente intervista promozionale Kevin Williamson, lo sceneggiatore originale di Scream, ha ricordato la scena della morte di Dewey nel primo film della saga di Wes Craven e spiegato come farà a tornare il personaggio nell’atteso sequel.

Il trailer del nuovo Scream ha infatti mostrato il ritorno di Dwight ‘Dewey’ Riley, personaggio interpretato da David Arquette che veniva ucciso da Ghostface nel film originale: perché la troupe alla fine ha deciso di tenerlo in vita per questo nuovo episodio? “In quel film, Dewey originariamente doveva morire, anzi moriva e basta“, ha detto Williamson a Us Weekly. “E abbiamo filmato quella scena con quella consapevolezza, sapendo che era previsto che il personaggio morisse fin dalla sceneggiatura. Ma poi, nel corso della produzione, ci siamo resi conto di quanto l’interpretazione di David fosse stata spiritosa. Semplicemente, lo amavamo. Ha interpretato Dewey con un tale cuore e un tale impegno che tutti noi continuavamo a pensarci. Circa a metà delle riprese del primo film, all’epoca mi chiesero subito di fare un sequel, perché avevo già abbozzato qualche idea. Mi dicevano: ‘E il sequel? Dewey non sarà nel sequel?’ E così, anche se non era certo che avremmo fatto il secondo film, per ogni evenienza realizzammo la scena di lui che sale sull’ambulanza… Wes Craven come sempre ci aveva visto giusto.

David Arquette ha fatto il suo debutto come vice Dewey Riley in Scream del 1996. L’attore avrebbe successivamente ripreso il ruolo in Scream 2 (1997), Scream 3 (2000) e Scream 4 (2011), e tornerà anche nel prossimo episodio in uscita a gennaio 2022. Insieme a lui torneranno anche la Gale Weathers-Riley di Courteney Cox e la Sidney Prescott di Neve Campbell. Nella stessa intervista, Kevin Williamson ha spiegato perché il nuovo Scream non è intitolato Scream 5.

Fonte : Everyeye