AirPods 3 vs AirPods Pro, quale comprare?

Ecco che cosa cambia a livello di design, hardware e funzionalità tra le due versioni degli auricolari senza fili di Apple

(Foto: Apple)

L’evento Apple Unleashed di ieri ha tolto i veli da AirPods 3 e sul palco è stato esplicitato più volte quanto la nuova generazione delle cuffiette abbia pescato a piene mani dalle funzionalità e dalle specifiche della variante Pro. Quali sono le differenze tra i due modelli? Facciamo il punto con una panoramica completa a livello di design, hardware e software.

AirPods 3 vs AirPods Pro – il design

L’asta dei nuovi auricolari AirPods 3 è del 33% più corta dei precedenti e ora quasi identica a quella dei Pro (30,79 vs 30,9 mm), mentre la forma dell’estremità da inserire nel padiglione auricolare è più affusolata; non ci sono però le capsule in-ear intercambiabili del modello Pro. A bordo c’è ora anche il sensore di pressione per i comandi direttamente sul dispositivo e la certificazione ad acqua e sudore (anche per la custodia), proprio come con le Pro. Il peso di AirPods 3 è di 4,25 grammi, quello di AirPods Pro è di 5,39 grammi.

airpods 3 apple
(Foto: Apple)

AirPods 3 vs AirPods Pro – scheda tecnica e funzioni

Il chip che governa le due varianti di cuffiette è sempre il proprietario H1 e AirPods 3 si allinea alle Pro anche per la presenza dell’audio spaziale che rileva in modo dinamico la posizione del capo per una maggiore immersività del suono in ascolto. La batteria di AirPods 3 è quella più duratura della gamma, con 6 ore con una sola carica, 1 ora in più delle precedenti e 1,5 ore in più delle Pro; con la custodia si arriva a 30 ore invece che 24 ore come per AirPods 2 e Pro. A proposito di custodia, è ora quasi identica a quella delle Pro, con tecnologia MagSafe e un design solo un po’ più stretto, alto e leggero.

Tra le altre componenti comuni ci sono i due microfoni beamforming e quello rivolto verso l’interno, l’accelerometro per il movimento e per la voce e l’amplificatore custom ad alta gamma dinamica. Il doppio sensore ottico comune a AirPods 2 e Pro diventa di rilevamento della pelle su AirPods 3, che può sfruttare anche “Hey Siri” per richiamare l’assistente vocale e lo switch automatico tra dispositivi associati (ecco come gestirlo al meglio). La maggiore differenza tra i due modelli rimane nella cancellazione attiva del rumore ambientale e relativa modalità trasparenza, che sono una prerogativa di AirPods Pro così come l’amplificazione delle conversazioni locali.

[ ]

Infine, i prezzi: quello di AirPods 3 è di 199 euro, con i precedenti AirPods 2 che scendono a 149 euro (qui le offerte su Amazon), mentre AirPods Pro con custodia MagSafe si piazza ora a 279 euro (qui le offerte su Amazon).

Fonte : Wired