Gli Eterni, parla il produttore: ‘Ecco perché abbiamo cambiato sesso ad alcuni personaggi’

Che le versioni cinematografiche dei personaggi Marvel non corrispondano in tutto e per tutto alle loro controparti cartacee non è una novità: sin dagli albori del franchise i fan hanno potuto apprezzare (o meno) alcune differenze palesi con i protagonisti dei fumetti, con Gli Eterni che non sembra dover fare eccezione in tal senso.

Il film che potrebbe prepararci all’ingresso degli Dei Greci nell’MCU vedrà infatti alcuni dei suoi protagonisti cambiare addirittura sesso rispetto alle versioni cartacee: a spiegare questa decisione è stato uno dei produttori de Gli Eterni, Nate Moore.

Abbiamo valutato ciò che avrebbe avuto senso sul piano narrativo e ciò che avrebbe creato delle dinamiche interessanti. Ajak nei fumetti è il tramite per i Celestiali. È un personaggio un po’ ostico, ma abbiamo pensato che il tramite per i Celestiali dovrebbe essere il leader del gruppo e, francamente, ci sembra che non abbiamo molte donne leader” sono state le sue parole.

Moore ha poi proseguito: “Sprite, il ragazzo che non cresce mai, è qualcosa di già visto. La ragazza che non cresce mai ci è sembrata un’idea un po’ più fresca, quindi ci siamo confrontati su questo genere di cose per creare un equilibrio che potesse risultare interessante“. Cosa ne pensate? Vi piace la scelta di affidare i ruoli di Ajak e Sprite a Salma Hayek e Lia McHugh? Fatecelo sapere nei commenti! Proprio Salma Hayek, intanto, ha già espresso il desiderio di far incontrare Ajak e Gamora.

Fonte : Everyeye