La Fontana di Trevi come una piscina: un uomo si tuffa e nuota (video)

17 Ottobre 2021

Un 45enne è finito nei guai per essersi tuffato e fatto il bagno ieri sera nella Fontana di Trevi a Roma, con tanto di nuotata. La scena davanti ai presenti che lo hanno immortalato con lo smartphone. Subito è scattato l’ordine di allontanamento e la multa da parte della polizia locale di Roma Capitale.

0 CONDIVISIONI

Un uomo si si è immerso nella Fontana di Trevi a Roma. Ma non si è trattato di un semplice tuffo: si è fatto un vero e proprio bagno, come se stesse in piscina, con tanto di nuotata. Il tutto è accaduto, anche se per una manciata di minuti, davanti agli occhi dei passanti turisti e romani, che lo hanno immortalato mentre si immergeva all’interno della vasca monumentale. I fatti risalgono alla serata di ieri, sabato 16 ottobre. Erano circa le ore 21 quanto l’uomo, rimasto solo in pantaloncini, ha scavalcato la barriera ed è entrato in acqua. L’ennesimo gesto a danno del patrimonio artistico della Città Eterna, che ha fatto infuriare i presenti. Stavolta non è stato un turista a compierlo com’è accaduto invece in altri frangenti e soprattutto d’estate, bensì protagonista della vicenda è un quarantacinquenne italiano, che è finito nei guai per la violazione compiuta.

Multa e daspo per il bagno della Fontana di Trevi

Nel video pubblicato da Welcome to Favelas si vede la scena, con l’uomo in acqua e le persone che gli urlano e fischiano contro. C’è chi lo riprende con gli smartphone ridendo e chi lo sgrida infuriato pensando ai potenziali danni che avrebbe potuto provocare alla fontana protagonista de ‘La Dolce Vita’ di Federico Fellini, con una delle scene più celebri del cinema italiano e famosa in tutto il Mondo. Il bagno vietato non è sfuggito agli agenti della polizia locale di Roma Capitale, di pattuglia con il I Gruppo Centro “ex Trevi”, presenti nell’area circostante durante i consueti controlli che interessano il centro storico. L’uomo è stato fatto uscire immediatamente dalla vasca è stato multato e sottoposto alla misura dell’ordine di allontanamento, il cosiddetto daspo urbano, come previsto dal Regolamento di Polizia Urbana.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage