Elezioni Roma, ballottaggi anche nei municipi: tutte le 15 sfide

candidatipresidentiballottaggio-2

Domenica 17 e lunedì 18 ottobre, i cittadini di Roma sono chiamati al voto per eleggere il futuro sindaco. Nella stessa occasione, dovranno eleggere anche il presidente del municipio. Dopo un primo turno che si è svolto nelle giornate del 3 e del 4 ottobre che ha visto in corsa 22 aspiranti primi cittadini, la sfida al Comune è tra il candidato del centrodestra Enrico Michetti e il candidato del centrosinistra Roberto Gualtieri. Anche in quattordici municipi si sfideranno il centrodestra e il centrosinistra. Ad eccezione del sesto municipio: le Torri è l’unico territorio della Capitale in cui il M5s andrà al ballottaggio con Francesca Filipponi.

Municipio I

Domenica e lunedì si sfideranno al ballottaggio Lorenzo Santonocito e Lorenza Bonaccorsi. Santonocito è espressione della coalizione di centrodestra, Bonaccorsi corre in rappresentanza della coalizione di centrosinistra. Lorenza Bonaccorsi ha riscosso oltre il 40% di preferenze (40,12) al primo turno. Un distacco notevole dall’avversario del centrodestra che andrà a ballottaggio con il 27,26% delle preferenze.

santonocitobonaccorsi-2

Municipio II

In Secondo andranno al ballottaggio Francesca Del Bello (Centrosinistra) e Patrizio Di Tursi (Centrodestra). Del Bello, presidente uscente, ha raggiunto al primo turno oltre 23.000 preferenze, pari al 34,4% dei voti. Di Tursi, consigliere uscente di Forza Italia, corre per la coalizione di centrodestra con un risultato al primo turno del 28,97%.

di Tursi del bello

Municipio III

Al municipio di Montesacro si sfidano Paolo Marchionne (per il centrosinistra) e Giordana Petrella (per il centrodestra). Marchionne, già consigliere di opposizione, nel 2013, vinte le primarie viene eletto presidente. Esperienza interrotta dalla caduta del sindaco Ignazio Marino. Nel 2016 elezioni perse. Al primo turno totalizza oltre il 33% di preferenze. Giordana Petrella eletta nel 2008 e successivamente nel 2013, 2016 e 2018 da tredici anni è la donna da sempre più votata nelle fila del centrodestra in Municipio III. Raccoglie oltre il 31% di preferenze al primo turno.

Petrella marchionne-2

Municipio IV

A contendersi la presidenza del Tiburtino sono Massimiliano Umberti – in rappresentanza della coalizione di centrosinistra, e Roberto Santoro che corre per il centrodestra. Umberti è capogruppo uscente del Partito democratico al IV, nella stessa consiliatura Santoro è stato capogruppo di Lega. Entrambi consiglieri di lungo corso di via Tiburtina. Il candidato del centrodestra porta a casa il 34,76% di preferenze: 4 punti in meno per il candidato del centrosinistra che si ferma a 30,83.

santoro umberti-2

Municipio V

Daniele Rinaldi (centrodestra) e Mauro Caliste (centrosinistra) sono i due candidati al ballottaggio per domenica 17 e lunedì 18. Daniele Rinaldi porta a casa il 29.129 di voti (34,28%), facendo tendere al primo turno il Municipio verso destra e strappando la vittoria al centrosinistra di Mauro Caliste, che il 3 e 4 ottobre ha guadagnato 28.901 voti con il 34,01%.

caliste rinaldi municipio 5-2

Municipio VI

Per la presidenza di viale Cambellotti corrono Francesca Filipponi e Nicola Franco. Filipponi, ex assessora al sociale della giunta Romanella e capostaff dell’assessorato centrale alle politiche sociali della giunta Raggi, è l’unica candidata in città con il Movimento Cinque Stelle. Arrivata al ballottaggio con soli 44 voti in più del candidato di centrosinistra Fabrizio Compagnone rimasto quindi fuori dal secondo turno. Nicola Franco è capogruppo uscente di Fratelli d’Italia alle Torri, consigliere di lungo corso al sesto, è il candidato presidente della coalizione del centrodestra.

FOTO ballottaggio VI_ filipponi franco-4

Municipio VII

In Settimo si sfidano – come in altri tredici municipi – il centrosinistra e il centrodestra. Nel primo caso Francesco Laddaga, il vincitore delle primarie di coalizione, che totalizza oltre 45mila preferenze. Nel secondo caso Luigi Avveduto che ha portato a casa circa 38mila preferenze al primo turno.

Laddaga Avveduto

Municipio VIII

Nel municipio di Garbatella la sfida è tra il presidente uscente, Amedeo Ciaccheri – candidato per la coalizione di centrosinistra, e Alessio Scimè, candidato del centrodestra. Ciaccheri, al primo turno, ha staccato lo sfidante di oltre 20 punti percentuali, con un abbondante 46% di consenso.

ciaccheri_scimè-2

Municipio IX

Al nono municipio si contendono la poltrona di presidente il candidato di centrodestra Massimiliano De Juliis e la candidata di centrosinistra Titti di Salvo. De Juliis ha totalizzato al primo turno un consenso del 33%. Ventiduemila elettori, invece, hanno scelto di Salvo che giunge al 29% di consenso.

De Juliis Di Salvo-2

Municipio X

Nel municipio del litorale si sfidano Monica Picca e Mario Falconi. Picca, esponente della Lega e candidata del centrodestra, al suo secondo ballottaggio questa volta sfiderà Mario Falconi, proiezione del Pd e candidato del centrosinistra. Picca ha superato il 39% al primo turno, Falconi il 26%.

Picca Falconi-2

Municipio XI

A contendersi la poltrona di presidente di municipio sono Daniele Catalano, per il centrodestra, e Gianluca Lanzi per il centrosinistra, vincitore delle primarie di giugno.

ballottaggio lanzi catalano-2

Municipio XII

Si sfidano al secondo turno il candidato del centrodestra e il candidato del centrosinistra. Pietrangelo Massaro, candidato presidente per il Centrodestra, rappresentato dai quasi 13 punti di distacco rispetto al candidato del Centrosinistra Elio Tomassetti.

tomassetti-massaro

Municipio XIII

Al primo turno l’Aurelio ha favorito il centrodestra con Marco Giovagnorio, già in giunta al Municipio XIII in Commissione Trasparenza, che nella tornata del 3 e 4 ottobre ha ottenuto 19.027 preferenze riscontrando il 38,20%. Poco distante Sabrina Giuseppetti con 15.077 voti (30,27%), anche lei presente da anni sul territorio e candidatasi dopo aver vinto le primarie di centrosinistra del 20 giugno.

giuseppetti giovagnorio-2

Municipio XIV

Per il secondo turno abbiamo da una parte il candidato del centrodestra in quota Lega, Domenico Naso, dall’altro il candidato del centrosinistra appartenente al Pd, Marco Della Porta. Sarà questa la sfida al ballottaggio nel Municipio XIV.  Naso ha portato a casa il 35,69% dei voti, poco dietro Della Porta con il 33,3%.

Naso Della Porta-2

Municipio XV

A sfidarsi al secondo turno Andrea Signorini (41%), candidato della coalizione di centrodestra, e Daniele Torquati (28%), del centrosinistra: una sfida tra veterani della politica municipale. 

Signorini Torquati XV-2

Fonte : Roma Today