I vigili di Roma, il ballottaggio e l’avviso al futuro sindaco: “Senza di noi, non c’è Roma che tenga”

Un comunicato che lascia poco spazio alle interpretazioni, quello diffuso dall’Arvu Europea Polizie Locali, firmato dal presidente Mauro Cordova a circa 36 ore dall’apertura dei seggi per i ballottaggi: “Senza di noi, non c’è Roma che tenga”. Il messaggio è diretto al prossimo sindaco, che nelle aspettative dei vigili capitolini dovrà “studiare e capire i problemi dei poliziotti locali”. 

I rapporti con le precedenti amministrazioni non sono stati idilliaci: “Usciamo dalla tristezza dell’amministrazione Marino e dalla mediocrità della Giunta Raggi – si legge nella nota – che consideriamo il punto più basso del dialogo con l’amministrazione capitolina, siamo stufi di essere abbindolati con le solite promesse”. La potente associazione dei caschi bianchi, con oltre 4.000 iscritti, sa bene il ruolo che svolge e quanto peso abbia alle urne: “Siamo stati corteggiati, invitati a cene e aperitivi – scrive Cordova – sempre con le stesse finalità: la ricerca ossessiva del nostro consenso. Il cambio di paradigma della politica romana si è appena percepito, mentre nella mente calcolatrice siamo un importante bacino di voti“. 

Quasi in contemporanea alla diffusione del comunicato di Arvu, è arrivata una nota del candidato sindaco per il Centrosinistra, Roberto Gualtieri: “Il corpo di Polizia Locale di Roma Capitale svolge un ruolo fondamentale per la città di Roma – mette subito in chiaro l’ex Ministro, che il 17 settembre aveva incontrato Cordova – , per i suoi cittadini e per la sua Amministrazione. Le sfide che la Capitale ha di fronte sono molteplici e sono molte anche le opportunità da cogliere, prime tra tutte Pnrr, Giubileo 2025 e candidatura ad Expo 2030, così come la necessaria riforma della governance di Roma Capitale, che sarà una delle nostre priorità”. Evidentemente Gualtieri ha fiutato l’aria e non vuole farsi trovare impreparato.  

“Per questo – si chiude la nota del candidato – , è fondamentale valorizzare e rilanciare il Corpo, che dovrà avere anche un ruolo importante di monitoraggio e tutela anche per quanto riguarda i temi della transizione ambientale e della riqualificazione urbana. Con questi obiettivi avvierò subito un tavolo di confronto con i vertici del Corpo e con le rappresentanze sociali dei lavoratori”. 

cari soci arvu-2

Fonte : Roma Today