Star Wars, Daisy Ridley: ‘Alla fine delle riprese ho pianto un sacco, ero come in lutto’

Aver preso parte a un franchise come Star Wars è un’esperienza che segna per tutta la vita: lo sa bene Daisy Ridley, che esordì in Episodio VII alla tenera età di 21 anni e si ritrova oggi, 29 enne, a guardare indietro con nostalgia ai giorni passati sul set in compagnia di quelli che si sono rivelati dei veri e propri compagni di vita.

Mentre sono in arrivo quattro nuovi libri su Star Wars, dunque, l’attrice di Rey ha voluto ricordare le sensazioni provate al termine dell’ultimo giorno di riprese e, soprattutto, parlare dello splendido rapporto che ancora la lega agli attori con cui ha condiviso quella splendida avventura.

Dio mio, fu così triste. Passai un sacco di tempo a piangere. Mi sentivo davvero come se fossi in lutto per qualcosa. Quella era stata la mia gente per tutti quegli anni! John Boyega ed io ci conoscemmo che avevamo appena 21 anni, ora ne ho 29. Ma siamo ancora in contatto, nonostante John sia una delle persone più impegnate al mondo. Sono stata a colazione con Kathy Kennedy l’altro giorno, è stato bello. Jodie Comer e io ci scriviamo messaggi ogni giorno. È stata davvero un’esperienza meravigliosa” sono state le sue parole.

Qual è il vostro parere sul lavoro svolto da Daisy Ridley nel corso della trilogia sequel? Fatecelo sapere nei commenti! Recentemente, intanto, Mark Hamill ci ha svelato il suo meme preferito su Star Wars.

Fonte : Everyeye