Cakir e VAR disastrosi con il Milan: mano di Lemar prima di Kalulu, il rigore è un abbaglio

28 Settembre 2021

Gli episodi da moviola di Milan-Atletico Madrid. Cakir e il VAR sono stati a dir poco disastrosi dopo aver assegnato un calcio di rigore per gli spagnoli che al 95′ ha deciso la gara regalando la vittoria alla squadra di Simeone. Le immagini mostrano chiaramente il tocco iniziale di Lemar che con il suo braccio manda lui stesso la palla sul braccio di Kalulu.

0 CONDIVISIONI

“È un furto” hanno gridato dalle tribune di ‘San Siro’ i tifosi del Milan. E rivedendo le immagini da moviola in diretta e i replay successivi, il rigore concesso all’Atletico Madrid dall’arbitro Cakir al 95′ è stato solo un grosso abbaglio da parte del direttore di gara. Il film della partita tra i rossoneri e gli spagnoli sta tutto nei concitati minuti finali di una sfida che la squadra di Pioli si stava portando a casa nonostante l’espulsione di Kessie che aveva lasciato il Milan in 10 poco prima della mezz’ora. In vantaggio fino all’83’, i rossoneri hanno infatti prima subito il gol di Griezmann per poi vedere Cakir concedere un rigore a dir poco clamoroso alla squadra di Simeone trasformato da Suarez.  L’arbitro Cakir indica il dischetto per un intervento con il braccio di Pierre Kalulu nell’area rossonera.

Le immagini mostrano chiaramente come il giovane francese del Milan sia andato a contrasto con il connazionale Lemar che con il suo braccio ha fatto carambolare lui la palla sul braccio dello stesso Kalulu. A condannare il difensore è stato il suo movimento dell’arto. Ma ancor più clamoroso è stato il check tra Cakir e il VAR. Assurdo come la tecnologia non sia stata in grado di correggere la palese decisione sbagliata da parte di Cakir che ha fatto finire poi la partita con ben dieci minuti di recupero. Un fattore, quest’ultimo, che aggrava ulteriormente la posizione dell’arbitro e del VAR che dopo un lunghissimo check non sono stati in grado di prendere la decisione giusta sul penalty assegnato ai Colchoneros.

Un episodio gravissimo che ha deciso la partita e probabilmente anche il percorso del Milan in questa fase a gironi di Champions League. Dopo due sconfitte di fila il cammino dei rossoneri infatti è a dir poco in salita. Prima del rigore però, il Milan si è anche complicato da solo la partita per via dell’espulsione di Kessié per doppia ammonizione. Il centrocampista ivoriano è stato ammonito prima per un fallo a metà campo che ha interrotto un’azione in contropiede dell’Atletico e poi ingenuamente al 29′ per un pestone su Marcos Llorente. In questo caso invece la decisione del direttore di gara di espellere il forte centrocampista del Milan è stata corretta. Ma resta il fatto che l’unico ad uscire sconfitto da questa sfida è solo e soltanto Cakir.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage