No Time to Die, la produttrice: ‘Cominceremo a cercare il nuovo Bond dall’anno prossimo’

Con No Time to Die si chiude una delle ere più luminose della storia di James Bond: Daniel Craig resterà senza ombra di dubbio uno degli interpreti più apprezzati del personaggio ideato da Ian Fleming, ragion per cui la questione della sua sostituzione non sarà facilmente risolvibile per i produttori.

Nonostante Daniel Craig non fosse stato accolto benissimo dai fan di 007 al suo annuncio come nuovo protagonista della saga, infatti, l’attore ha ormai da tempo conquistato i cuori degli appassionati, rendendo la vita incredibilmente difficile a quei produttori che, come confermato da Barbara Broccoli, daranno il via alle ricerche del nuovo Bond non prima dell’anno prossimo.

Vogliamo che Daniel si goda questo periodo di celebrazione. L’anno prossimo cominceremo a pensare al futuro” sono state le parole con cui la produttrice ha liquidato momentaneamente la questione, prima di ricordare quanto lo stesso Craig nutrisse forti dubbi agli inizi della sua esperienza: “Sapeva che avrebbe cambiato la sua vita, ed ovviamente è andata così. Ci ha permesso di esplorare le emozioni di Bond, di approfondire la sua sfera personale, la complessità del personaggio“.

Chi vi piacerebbe vedere nel ruolo dell’agente segreto di Sua Maestà dopo Daniel Craig? Fatecelo sapere nei commenti! Nei giorni scorsi, intanto, il regista di No Time to Die ha definito violenti e sessisti i Bond del passato.

Fonte : Everyeye