Luca Parmitano, la prima della Puglia dalla Iss

Dopo aver immortalato dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) la Sicilia e la Sardegna, l’astronauta catanese Luca Parmitano ha scattato una foto anche della Puglia e l’ha pubblicata sul suo account Twitter ufficiale @astro_luca. Vista dallo spazio, la regione non è coperta dalle nubi ed è immersa nell’azzurro del mare. “La Puglia, terra che mi ha adottato per sette indimenticabili anni, è completamente sgombra di nubi – come nei miei ricordi di giovane pilota”, scrive Parmitano su Twitter. Nei commenti al post sono tanti i follower che ringraziano l’astronauta per gli emozionanti scatti dallo spazio che condivide sul suo profilo, offrendo a tutti la possibilità di ammirare dei panorami unici. 

Twitter (@astro_luca)

L’alba sull’oceano Pacifico vista dallo spazio

In un’altra fotografia, pubblicata su Twitter da Luca Parmitano il 12 agosto, è possibile ammirare l’alba sull’oceano Pacifico vista da circa 400 chilometri di quota. La grande massa d’acqua, quasi del tutto nascosta dalle nuvole, è illuminata dalle luci dell’aurora. Nel messaggio che accompagna l’immagine, scattata durante una pausa della missione Beyond, l’astronauta scrive: “Alba sopra un Pacifico completamente imbiancato di nubi”. Come altre foto pubblicate sul profilo Twitter di AstroLuca, anche questa è stata immortalata dalla Cupola, la grande finestra panoramica della Stazione Spaziale Internazionale. 

Twitter (@astro_luca)

Luca Parmitano: il riscaldamento globale è il nemico numero uno

Durante la sua prima conferenza stampa dallo spazio, Luca Parmitano ha risposto alle domande dei giornalisti collegati dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano. Parlando del riscaldamento globale, l’astronauta lo ha definito il “nemico numero uno” e ha spiegato di aver visto i suoi effetti sulla Terra dallo spazio. “Negli ultimi 6 anni ho visto deserti avanzare e ghiacci sciogliersi”, ha infatti dichiarato Parmitano. Ha poi aggiunto di nutrire la speranza che le parole degli astronauti possano aiutare a diffondere la giusta consapevolezza della gravità del problema. 

Fonte : Sky Tg24