Il Napoli fa sei vittorie su sei, 2-0 al Cagliari: Spalletti si riprende la vetta solitaria

26 Settembre 2021

Il Napoli batte 2-0 il Cagliari al ‘Maradona’. Agli azzurri basta un gol per tempo. Osimhen sblocca la gara nei primi 45′ poi nella ripresa è Lorenzo Insigne su calcio di rigore a chiudere il match e far riprendere la vetta solitaria in classifica a Spalletti. Azzurri a 18 punti in virtù delle sei vittorie su sei giornate di campionato.

216 CONDIVISIONI

Il Napoli batte 2-0 il Cagliari al ‘Maradona’. Agli azzurri basta un gol per tempo. Osimhen sblocca la gara nei primi 45′ poi nella ripresa è Lorenzo Insigne su calcio di rigore a chiudere il match e far riprendere la vetta solitaria in classifica a Spalletti. Cagliari mai in partita e quasi mai pericoloso.

Al Napoli basta Osimhen per chiudere in vantaggio il primo tempo

Assist di Zielinski e gol di Osimhen. Il copione non cambia dopo il poker di Genova e infatti a 10′ dall’inizio della sfida tra Napoli e Cagliari, gli azzurri sono già in vantaggio con il gol del nigeriano. Un’azione che ha favorito l’attaccante della squadra di Spalletti anche grazie alla disattenzione difensiva di Godin. Nel primo tempo succede poco dal punto di vista delle occasioni. Oltre al gol dell’1-0 che ha chiuso la prima frazione, le due squadre sono state molto in equilibrio, con il Cagliari che ha provato più volte a lanciare l’unica punta Joao Pedro con la speranza di sfruttare al meglio l’inserimento degli esterni: Lykogiannis e Nandez.

Ma il Napoli ha saputo contenere al meglio le azioni della squadra di Mazzarri che ha più volte sofferto le percussioni di Insigne e gli inserimenti dei due mediani. Il Napoli però fa fatica a chiudere la partita e dopo aver provato due volte il gol con due conclusioni di Politano e Osimhen da fuori area, va negli spogliatoi con il vantaggio minimo lasciando aperta una partita che Spalletti avrebbe voluto chiudere al più presto possibile. Il Cagliari si è fatto vedere dalle parti di Ospina solo con una timida occasione avuta sui piedi di Caceres che non è riuscito a spingere in rete una palla da buona posizione sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Leggi anche

Napoli inarrestabile, 4-0 all’Udinese e primato solitario in Serie A

Gli azzurri la chiudono nel secondo tempo

Il secondo tempo si apre con un Napoli ancora più vivace rispetto alla prima frazione. Il gioco pimpante degli azzurri mette nettamente in difficoltà un Cagliari che è sembrato incapace di contenere l’incredibile strapotere fisico di Osimhen. Proprio sull’ennesima sgroppata dell’attaccante nigeriano, è arrivato infatti il gol del 2-0. Il #9 del Napoli va all’uno contro uno con Godin che nel tentativo di togliere palla all’attaccante dei partenopei, abbocca alla sua finta e commette un fallo ingenuo in area di rigore.

Per Piccinini è penalty che Lorenzo Insigne trasforma nonostante Cragno avesse intuito la sua conclusione. A quel punto la gara del Napoli è in discesa con Spalletti che sostituisce i due marcatori, Osimhen e Insigne, preservandoli in vista dell’Europa League. Il Cagliari fa poco, anzi, pochissimo per mettere in difficoltà questo Napoli. E così dopo una manciata di minuti di recupero, Piccinini fischia la fine e Spalletti può riprendersi la vetta solitaria in classifica.

216 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage