Spider-Man, Sony sotto attacco da parte di bot su Twitter

La notizia che Spider-Man potrebbe non far più parte del Marvel Cinematic Universe ha messo a dura prova i fan. Come spesso succede, Twitter è diventato un veicolo di protesta e l’hasthag #SaveSpiderManFromSony, in particolare, è diventato di tendenza.

Le proteste, però, potrebbero non essere così spontanee, anzi sembra evidente che in diversi casi si tratti di bot generati automaticamente.

Come ha notato su Twitter l’utente @1000ficoDatos, molti tweet si assomigliano troppo, contengono lo stesso testo (che recita “Tony Stark non ha viaggiato nel tempo per recuperare le Gemme dell’Infinito perché Sony poi rovinasse tutto”) e provengono da profili “sospetti”.

Potrebbe quindi essere una strategia per mettere in difficoltà la stessa Sony – chiariamo subito che non ci sono prove che sia un complotto ordito dalla Disney – o un modo per cavalcare la protesta e fare in modo che i due Studios riprendano le trattative garantendo un futuro a Peter Parker e al suo franchise.

Nel frattempo si organizzano anche al di fuori di Twitter manifestazioni per salvare Spider-Man: una di queste è chiamata Storm Sony and Bring Spider-Man Home to the MCU, sulla falsariga di Storm Area 51, evento parodico organizzato per settembre che prevede l’irruzione all’interno dell’Area 51 per scoprire i segreti sugli alieni custoditi al suo interno.

Anche Tom Holland, con un defollow strategico su Instagram, ha contribuito a scaldare l’atmosfera nelle ultime ore.

Fonte : Everyeye