Calenda lancia Roma Futura: “Se proprio volete votare Gualtieri, almeno votate per loro”

Redazione 25 settembre 2021 15:51

Un video di pochi secondi per mandare un messaggio agli elettori. Ma anche a Giovanni Caudo, l’ex assessore di Marino oggi presidente del Municipio III e capolista di Roma Futura.

Il messaggio di Calenda

“Signori, voi votate Calenda sindaco – ha premesso il leader di Azione nel video postato su Twitter –  ma se proprio avete questo spirito penitenziale, triste di votare Gualtieri, allora votate per Roma Futura” ha concluso Calenda che, in visita nel Terzo Municipio, quello di cui Caudo è presiente, è stato raggiunto da alcuni candidati nella lista civica capitanata dall’ex assessore.

Uno scambio affettuoso

Il video, rilanciato dallo stesso Calenda, è stato accompagnato da un post rivolto all’indirizzo dell’urbanista. “Poi non dire che non ti voglio bene” ha infatti commentato rivolgendosi a Giovanni Caudo. La risposta è stata immediata.  “Carlo, mi vuoi talmente bene – ha replicato l’ex assessore di Marino – che alla fine voterai per me e per Roma Futura. L’unico voto utile”.

Le punzecchiature

Lo scambio sui social è solo l’ultimo di una lunga serie che vede protagonisti Caudo e Calenda. I due spesso si punzecchiano, con il secondo che in più di un’occasione ha imputato al primo di sostenere, con la propria candidatura, il PD romano. “Il pezzo di classe dirigente del PD Romano che ha portato alla candidatura di Roberto Gualtieri – aveva ad esempio dichiarato il 13 giugno Calenda – è lo stesso che ha bloccato ogni sua iniziativa essendo interessato solo alla gestione clientelare del potere”. L’obiezione è stata spesso riproposta.

Il voto utile

La replica di Caudo, in uno scambio in cui comunque trapela sempre una reciproca stima con il leader di Azione, è stata spesso improntata sul refrain del “voto utile”. “I voti a Roma Futura faranno vincere il centrosinistra mentre tu rischi di farlo perdere – ha infatti sottolineato il minisindaco ex assessore di Marino – I voti a Roma Futura costruiscono una alternativa al PD, io combatto lealmente, ma per far vincere la coalizione di centrosinistra”. Quella coalizione che Calenda continua a contestare ma che, evidentemente, non considera  in maniera omogenea. Non tutti sono, in sostanza, pezzi della “classe dirigente del PD”. A giudicare dall’endorsment appena lanciato, Roma Futura, per Calenda, sembra non esserlo.

Fonte : Roma Today