Spalletti smarca il Napoli dal ruolo di favorito per lo Scudetto: “Un condominio di 7 squadre”

25 Settembre 2021

Luciano Spalletti è consapevole della forza del suo Napoli ma non vuole il ruolo di favorito nella corsa Scudetto. Il tecnico dei partenopei nel corso della conferenza stampa della vigilia del match contro il Cagliari ha dichiarato: “Quello dei candidati alla prima posizione è un condominio di sette squadre”.

0 CONDIVISIONI

Il Napoli comanda la Serie A e la cura di Luciano Spalletti sta dando i suoi frutti. Il tecnico di Certaldo è riuscito a rivitalizzare un ambiente che aveva accusato molto la mancata qualificazione alla Champions League dello scorso anno e gli azzurri hanno iniziato la stagione nel miglior modo possibile: 5 vittorie in altrettante gare, 14 gol realizzati e 2 subiti. C’è grande entusiasmo intorno all’ambiente partenopeo ma a chi dice che il Napoli è favorito per lo Scudetto il tecnico azzurro risponde così: “Ci sentiamo avvolti da questo affetto della nostra città e dei nostri tifosi. Abbiamo però la consapevolezza che ci sono dei momenti in cui si possono fare più punti e altri meno. Noi la viviamo con totale equilibrio. Non vogliamo nasconderci da niente. Quello dei candidati alla prima posizione è un condominio di sette squadre e vogliamo assumerci il peso dei nostri millesimali ma non vogliamo le quote degli altri, sono le stesse quote. Poi ci sono momenti dove si fa meglio e altri dove si fa peggio. E dobbiamo essere pronti a tutto. Nei millesimi chi ne ha di più? Nei condomini se ne danno sempre di più agli altri. Serve l’amministratore. Li abbiamo tutti allo stesso modo, a meno che non si voglia ad uno o un altro dare più pressione. Tutti abbiamo le stesse caratteristiche”. 

Alla viglia della sfida contro il Cagliari Spalletti ha parlato così in conferenza stampa della squadra di Mazzarri: “Domani mi aspetto un Cagliari organizzato, perché Mazzarri sa davvero organizzare le squadre, lo ha dimostrato già contro la Lazio. Quindi ci vorrà il massimo delle nostre potenzialità, le qualità individuali non bastano contro le squadre organizzate come quelle di Mazzarri”.

Infine Spalletti ha parlato del rientro di Mertens Demme tra i convocati: “Dries è voglioso di essere nel gruppo, abbiamo fatto un controllo con il nostro medico e anche anche con il professore che lo ha operato alla spalla, lui vuole esserci e noi noi siamo felici che torni prima. Anche Demme sarà a disposizione del gruppo. Sta bene e può tornarci utile sin da subito”.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage