Marc Maron definisce i cinecomic Marvel dei film per “bambini nerd troppo cresciuti”

È tra le star più apprezzate di Glow di casa Netflix e lo vedremo il prossimo ottobre nel Joker di Todd Phillips, Marc Maron, apprezzato talento attoriale e comico americano che recentemente ospite dello show di Conan O’Brien ha avuto modo di rivelare di avere qualche problema con i cinecomic Marvel Studios.

Ammettendo di non aver visto Avengers: Endgame e confermando di non aver interpretato Stan Lee nel cameo (molto simile a lui, in quella scena), l’attore ha spiegato che i cinecomic non sono davvero il cinema che a lui più consono, più adatto a un altro tipo di spettatori. Dice Maron: “Ho alcuni problemi con i cinecomic e in genere non mi piacciono, no. Non voglio essere bullizzato nel vedere questi film. Sentite, sono cresciuto, non ho più sette anni e penso che questi titoli siano destinati a bambini nerd fin troppo cresciuti“.

Il pubblico in casa non gradisce troppe le sue dichiarazioni, comunque accompagnate da una certa ironia che tenta di abbassare il tono della critica, il che fa rispondere Maron: “Ah sì? Subito il colpo, ragazzi. Siete responsabile della cultura cinematografica odierna. Adesso devo farmi un viaggio di 15 – 20 minuti in un cinema indipendente per vedere un film per adulti con altri adulti di cui possiamo non capire insieme il finale. Fa parte dell’esperienza dire ‘è morto quel ragazzo? Non lo so’. Questi sono i film che mi piacciono. Non mi farà bullizzare da bambini nerd troppo cresciuti”.

Ha infine concluso: “Forse ho esagerato un po’. La verità è che non li vedo perché non mi interessano”.

Fonte : Everyeye