The Suicide Squad, una scena eliminata svela cosa accade a chi insulta Amanda Waller

La versione home video di The Suicide Squad – Missione suicida ha da poco debuttato su tutte le principali piattaforme di noleggio, e grazie ad una scena eliminata presente nei contenuti speciali dell’edizione possiamo scoprire una nuova sfumatura della crudeltà di Amanda Waller, la villain interpretata da Viola Davis.

Come riportato da CBR.com, la sequenza in questione è ambientata dopo che le due squadre suicide si sono riunite nella giungla di Corto Maltese prima di partire alla ricerca di The Thinker. Dopo aver incontrato Rick Flag, Bloodsport si chiede perché la direttrice rischierebbe di sacrificare sul campo il leader del proprio team, ricevendo dal colonnello una risposta sotto forma di flashback.

In questo flashback, Waller entra nel centro operativo della Task Force X indossando una camicia rossa, bianca e blu piuttosto sgargiante. “Cosa c’è sulla tua maglietta?” chiede Flag. “È come se una banda di pagliacci ti avesse cagato sopra”. Quindi rivolge un sorriso a un membro dello staff in cerca di approvazione prima di guardare nuovamente il suo capo e riconoscere immediatamente di aver fatto un grave errore, lo stesso errore che a quanto pare ha spinto Waller e inserirlo nella squadra mandata al macello sull’isola.

Per altri approfondimenti, vi lasciamo alla nostra analisi del finale di The Suicide Squad.

Fonte : Everyeye