Di giorno guardia giurata e di sera spacciatore, arrestato a Roma

AGI – Di giorno guardia giurata, di sera spacciatore: un uomo, di 49 anni, è stato arrestato dalla polizia a Roma in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. Ritirata in via precauzionale la licenza e il porto d’armi, oltre alla pistola semiautomatica Glock e a un revolver Ruger, oltre a circa 190 cartucce, regolarmente detenute dal vigilante. L’operazione è stata portata a termine dagli agenti della polizia di Stato del V distretto Prenestino diretto da Roberto Arneodo.

Gli investigatori hanno notato che nel quartiere Alessandrino, in una strada isolata che dà accesso al parco pubblico di Tor Tre Teste, vi era un anomalo andirivieni di persone che, dopo essere entrate in un appartamento al piano terra di uno stabile, uscivano dopo pochi minuti dileguandosi nel parco. Lunedì scorso, durante un servizio di appostamento nei pressi dell’abitazione, gli investigatori hanno notato un uomo che, dopo essere stato accolto all’interno della casa, usciva dopo pochi minuti incamminandosi frettolosamente verso il parco. Pedinato e sottoposto a controllo, è stato trovato con un involucro contenente cocaina.

Da ulteriori controlli, gli investigatori hanno trovato nella casa dell’uomo, nascosti nell’armadio della camera da letto, 11 involucri di cocaina oltre a un sacchetto contenente un cosiddetto ‘sasso’, ovvero cocaina pressata e ancora allo stato puro del peso di 68 grammi. Inoltre, all’interno di un deposito per attrezzi, nel giardino di pertinenza esclusiva dell’abitazione, gli investigatori hanno trovato un vero e proprio ‘laboratorio di stupefacenti’ con il materiale per la pesatura e il confezionamento della sostanza, e una scheda bancomat intrisa di cocaina.

La perizia chimica effettuata dal consulente designato dalla locale procura della Repubblica, ha permesso di quantificare la cocaina sequestrata pari a circa 80 grammi, dai quali sarebbero state ricavate circa 500 dosi. Arrestato, il 49enne dopo la convalida, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della definizione del procedimento penale.

Fonte : Agi