In Istria per un ultimo scampolo d’estate

Nel sud dell’Istria, in Croazia, infatti la natura e il mare sono bellissimi e incontaminati e sulle spiagge si possono fare gli ultimi bagni, crogiolandosi ai raggi del sole. Piste ciclabili e percorsi pedonali lungo il mare invitano al movimento e allo sport, così come i parchi naturali, cornice ideale per passeggiate e attività en plein air. 

L’anfiteatro romano – A Pola bisogna assolutamente vedere il Tempio di Augusto e il Palazzo Comunale dell’epoca veneziana posto nell’antico Foro Romano, poi l’Arco dei Sergi, la Porta Gemina, e anche la più antica Porta Ercole. Da non perdere naturalmente, il magnifico anfiteatro romano, simbolo di Pola. Nel centro di Pola ci sono numerose gallerie, il Museo d’Arte Contemporanea e il Museo Storico e Navale dell’Istria ubicato nella fortezza veneziana Kaštel. L’impero austro-ungarico ha lasciato a Pola il Casinò della Marina, oggi conosciuto come Casa dei difensori croati, alla sua inaugurazione c’era anche Francesco Giuseppe I e numerose fortezze che difendevano il territorio. Molte oggi sono in funzione, come l’antica fortezza Verudela, con la sua storia lunga 130 anni, nella quale adesso troviamo l’Acquario di Pola. 

Parchi naturali – Le più importanti ricchezze “green” di queste località sono il Parco Naturale Kamenjak, uno dei pochi habitat di specie vegetali e animali protetto e in via d’estinzione, il Parco-bosco Siana, luogo di ritrovo sin dall’epoca austro-ungarica e il Parco Nazionale delle isole di Brioni che, oltre alla loro ricca natura, presentano un unico museo all’aperto. Il patrimonio culturale è ricco e risale all’antichità per arrivare fino ai giorni nostri. Si può visitare il Parco Archeologico Vizula, situato nel cuore di Medolino. 

Relax e gastronomia – A Pola e a Medolino numerosissimi i locali e i ristoranti, in cui assaggiare i piatti tradizionali come gnocchi, pljukanci, fuži o il prosciutto istriano, alle eccellenti specialità di pesce, tartufi e la cucina più moderna. Un consiglio? Ogni piatto è più buono con l’aggiunta dell’ottimo olio d’oliva istriano premiato a livello mondiale e accompagnato dai vini istriani, la Malvasia e il Teran (Terrano).

Per maggiori informazioni :  www.pulainfo.hr

Fonte : TgCom