Due buchi sul ginocchio, la foto di Ibrahimovic è impressionante

12 Settembre 2021

Due date emblematiche: 19 giugno 2021, 12 settembre 2021. Zlatan Ibrahimovic le indica nel messaggio a corredo della foto che rappresenta la fine del lungo periodo di infortunio. Dietro quell’immagine c’è un significato speciale che racchiude la sua storia recente e lancia un segnale molto chiaro.

0 CONDIVISIONI

Due buchi sul ginocchio. Zlatan Ibrahimovic sceglie una foto molto particolare per editare il tweet condiviso sui social network dopo aver realizzato il gol del 2-0 contro la Lazio. Il primo dopo quattro mesi di stop. Il primo dopo essere (finalmente) tornato in campo dopo quel dolore provato il 9 maggio scorso contro la Juventus. Il primo che spazza via l’incantesimo che sembrava calato su di lui nel momento più bello ed esaltante della stagione dei rossoneri (vittoria per 3-0 all’Allianz Stadium e qualificazione in Champions ipotecata). Ha temuto il peggio quando è stato costretto a finire sotto i ferri perché la terapia conservativa non bastava a guarire.

Due date emblematiche: il 19 giugno 2021, il giorno in cui ha subito l’intervento in artroscopia per effettuare una pulizia articolare; 12 settembre 2021, la domenica in cui il re è tornato e ha (ri)scritto il proprio nome in calce al tabellino dei marcatori. Due date che scandiscono la storia recente del campione scandinavo che a causa di quell’incidente saltò la parte finale della scorsa e perse il treno della convocazione per gli Europei. Il ct lo attese, ne verificò le condizioni e poi prese la decisione inevitabile di lasciarlo a casa. Ibra ha toccato il fondo ed è risalito.

Il boato di San Siro e la rete che ha inflitto il colpo del ko ai capitolini hanno fatto da spartiacque rispetto al recente passato. Olivier Giroud non c’è, è guarito dal Covid ma non può ancora essere in campo. Allora ci pensa lo svedese: carica il Milan sulle spalle e nell’ultima mezzora fa la differenza. E le parole di Stefano Pioli spiegano bene qual è l’importanza per un calciatore come Zlatan in una squadra che vuole competere per il titolo in Serie A e si affaccia di nuovo in Champions.

Leggi anche

Ibrahimovic si scatena: “Migliore di Messi e Ronaldo. Il Pallone d’Oro? Sono io che manco a lui”

Zlatan non giocava da quattro mesi – ha ammesso il tecnico nelle interviste del post partita -. Sono contento che sia entrato molto bene in partita, che stia bene. A vederlo non invecchia mai… Zlatan ha tanto talento ma la verità è che lui ha il fuoco dentro che fa la differenza. E quando sei così non senti gli anni che passano.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage