Arriva iotty, l’interruttore intelligente per giocare con le luci

Funziona con il wifi e consente di comandare il sistema di illuminazione di casa, inserendo le proprie abitudini e regolandosi con la luce esterna

È da un paio di decenni che si parla di domotica e di casa intelligente, ma il sogno di comandare a distanza i nostri apparecchi elettronici, le luci, le tapparelle, i termostati e gli altri accessori si è concretizzato solo di recente. E siamo ancora agli albori di questo fenomeno.

Una bella spinta la stanno dando gli smart speaker che anche solo per gioco stanno contribuendo a far sperimentare su larga scala i benefici dell’automazione domestica. Basta scoprire che è possibile dire: “Alexa (oppure, Ok Google) accendi la luce in soggiorno”, per innescare un sentimento di galvanizzazione nella maggioranza degli utenti. Salvo poi constatare che per ottenere pieno controllo è necessario l’acquisto di diversi accessori.

A provare a rendere immediatamente accessibile molti dei plus offerti dalla smart home ci prova iotty, l’interruttore wifi, progettato e sviluppato in Italia, che ha proprio l’obiettivo di semplificare la vita delle persone offrendo una soluzione semplice, tecnologicamente evoluta e dal gusto estetico rassicurante. L’elemento distintivo di iotty è quello di consentire di controllare, anche con la voce, qualsiasi lampadina già presente in casa, senza dover cambiare i bulbi e senza interventi di muratura.

Il prodotto

Iotty è un prodotto unico nel suo genere perché oltre ad integrare il wifi, viene accompagnato da una piattaforma cloud che ne amplifica le funzioni e le potenzialità. Grazie all’applicazione di supporto per iOs e Android è sufficiente impostare alcuni parametri per creare routine o scenari in modo semplice. Si può programmare iotty per accedere in automatico tutte le luci del giardino e dell’ingresso quando si rientra a casa, oppure spegnere le luci delle camerette dei bambini quando è ora di andare a dormire.

L’interruttore consente di impostare orari specifici di accensione e spegnimento, ma anche di gestire questi comandi sulla base delle previsioni meteo o della posizione dell’utente sfruttando le informazioni di geolocalizzazione. Le possibilità sono molteplici. Iotty permette di accendere le luci dell’ingresso quando inizia a fare buio senza dover installare un sensore crepuscolare, in questo caso basta impostare come parametro l’orario del tramonto e l’applicazione adeguerà in automatico gli orari recuperando le informazioni via internet.

Quando si va in vacanza è anche possibile simulare la presenza in casa con una routine che accende dinamicamente alcune luci in specifiche fasce orarie. Inoltre, per essere sicuro di aver spento tutte le luci quando si va a letto o si è usciti di casa, è sufficiente impostare un solo comando.

L’installazione è meglio affidarla a un tecnico, il fai-da-te è sconsigliato non fosse altro per questioni di sicurezza. Operativamente non si deve far altro che sostituire la placca esistente con quella nuova, ma non tutti gli impianti sono fatti in modo uniforme e non sempre è presente il cavo neutro necessario al funzionamento di iotty, quindi l’intervento dell’elettricista è un passo obbligato (e un costo aggiuntivo da calcolare).

La app

Una volta installata ogni singola placca va registrata e accoppiata usando l’app di servizio. E’ un operazione semplice e veloce. A questo punto dallo smartphone è possibile gestire tutte le funzioni evolute offerte da iotty. Scaricando l’apposita skill di Alexa, gli interruttori vengono riconosciuti automaticamente, senza problemi, e quindi comandabili anche con la voce (non abbiamo verificato il funzionamento con Google Home e Siri, ma la compatibilità è certificata dall’azienda).

Come accennato le possibilità offerte da iotty sono molteplici e non si limitano alla gestione delle luci. Trattandosi di uno switch intelligente con il wifi integrato, può essere utilizzato anche per comandare la serranda automatica del garage o gli oscuranti motorizzati, oltre a consentire di condividere gli interruttori con altri utenti o usare lo stesso wifi per controllare una stessa luce da più punti iotty diversi. Tra le funzioni evolute rese disponibili dall’interruttore e dall’applicazione c’è anche il monitoraggio del consumo energetico.

A distinguere iotty non ci sono solo le funzionalità evolute, ma anche il design del prodotto che mette in risalto tutta la tradizionale cura e originalità del made in Italy. L’utilizzo di materiali di pregio, le rifiniture lussuose e un’estetica di classe consente all’interruttore di adattarsi agevolmente a qualsiasi ambiente moderno. Quello che si apprezza molto è la retroilluminazione della placca che oltre a dare un tocco di stile, può essere utilizzata anche come luce di cortesia per la notte. Questa sorgente è dimmerabile e all’occorrenza può essere disattivata.

Nel complesso si tratta quindi di un prodotto azzeccato, un interruttore esteticamente bello e dalle molteplici funzioni, facile da installare e da utilizzare. L’applicazione di supporto è piuttosto intuitiva anche se l’interfaccia utente potrebbe essere migliorata, offrendo anche qualche livello di personalizzazione in più modificando ad esempio i colori delle placche e/o l’ordine dei pulsanti.

L’interruttore è disponibile in confezione singola, in kit da 3 o da 5 placche, con prezzi per il modello I3 a partire da 79 euro. Sul sito del produttore si può anche ordinare l’intervento di installazione. L’interruttore è disponibile in bianco, nero e nei nuovi colori grigio, sabbia e azzurro.

Voto: 8

Wired:
Rende smart anche le luci standard prive di wifi, facile da installare

Tired:
Richiede l’installazione di un tecnico, app migliorabile

Fonte : Wired