Nuoto, marcia, canoa e ciclismo: un’altra giornata di medaglie

La velocità continua a regalarci soddisfazioni. Dopo l’incredibile oro nei 100 metri di Marcell Jacobs ecco che la staffetta 4×100 si guadagna la finale con il record italiano di 37.95. Oltre al re di Olimpia, impiegato in seconda frazione, in pista anche Lorenzo Patta, Eseosa Desalu e Filippo Tortu. In batteria successo del Canada sulla Cina, entrambi accreditati di 37.92, con il terzo posto azzurro. Clamorosa invece l’eliminazione degli Stati Uniti, grandi favoriti della vigilia e capaci di correre solamente in 38.10.

L’Italia si presenta dunque alla prova che assegna le medaglie, in calendario nella serata giapponese di venerdì, con il quarto tempo complessivo, dietro anche alla Giamaica vincitrice nella prima batteria in 37.82. Gli azzurri non nascondono importanti ambizioni, anche perché ammettono di non aver forzato eccessivamente i cambi proprio per il fatto che non c’era necessità di rischiare.

“Eravamo qui per giocarci la finale – racconta Filippo Tortu, protagonista in ultima frazione – e abbiamo raggiunto il nostro traguardo, anche se adesso non dobbiamo porci limiti. Ora bisogna solamente recuperare il più possibile perché le condizioni erano veramente particolari ed è stato faticoso sia il riscaldamento sia la gara. Ma siamo fra i migliori, possiamo giocarcela”. Desalu parla di un gruppo “molto unito, sapevamo di poter contare l’uno sull’altro e lo abbiamo dimostrato. Adesso? Sono molto scaramantico, ma c’è ancora un grande margine”. Applausi anche per Lorenzo Patta, all’esordio e autore di una buona prova. “Ero abbastanza tranquillo, anche se stamattina un pizzico di emozione l’ho accusata. Ma siamo riusciti a fare una bellissima gara”.

Jacobs zittisce le accuse di doping

Ovviamente tutti i riflettori sono puntati sul campione olimpico Marcell Jacobs: “Sono molto contento perché grazie a un grande spirito di squadra abbiamo raggiunto un traguardo importante. È fantastico raggiungere un’altra finale, ci saranno condizioni migliori perché gareggeremo di sera e non vedo l’ora di dare il massimo visto che oggi ho fatto un po’ fatica e non mi sono sentito al 100 per cento”.

Olimpiadi, le gare di oggi

Impresa di Massimo Stano alle Olimpiadi: è il settimo oro

  • Frank Chamizo è stato sconfitto nella semifinale della lotta libera, categoria -74 chili, alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il 29enne di origine cubana ha ceduto 9-7 al bielorusso Mahamedkhabib Kadzimahamedau e domani giocherà la finale per il bronzo, dopo le 12 ora italiana.
  • Viviana Bottaro in finale per il bronzo nel torneo olimpico di karate. La genovese ha chiuso al secondo posto il ranking round vinto dalla giapponese Shimizu (che si giocherà l’oro con la spagnola Sanchez). L’azzurra se la vedrà con la statunitense Sakura Kokumai alle 12.40 italiane.

Delusione per le ragazze delle staffetta: a Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana non basta il record italiano per agganciare la finale olimpica. Corrono in 42.84, sei centesimi meglio del limite nazionale stabilito a Doha il 4 ottobre del 2019, ma finiscono al sesto posto nella prima delle due batterie, e soprattutto al nono nel computo complessivo, finendo fuori dal giro qualificazione.  

italiani in gara oggi-2

Viviani bronzo nel ciclismo su pista

Elia Viviani è medaglia di bronzo nell’omnium di ciclismo su pista ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il portabandiera azzurro, oro nella specialità a Rio 2016, ha chiuso la gara all’Izu Velodrome con 124 punti, dietro al britannico Matthew Walls, oro con 153 e al neozelandese Stewart Campbell (129). 

Viviani bronzo-2

“Mi dispiace aver perso l’argento all’ultimo giro”: così, ai microfoni della Rai, Elia Viviani. “Avevo dato – ha aggiunto il portabandiera azzurro – tutto prima. A vedere come era partito, comunque dobbiamo festeggiare e dobbiamo goderci questo bronzo”. L’azzurro è riuscito a risalire prepotentemente la classifica generale dopo il 13° posto nello Scratch (16), l’ottavo nella tempo race (26), e la vittoria nella corsa a eliminazione (40), che gli aveva permesso di affrontare il quarto e ultimo atto al sesto posto parziale (40). L’olimpionico, nei 100 giri della corsa a punti, ha saputo fare la differenza grazie a un’interpretazione mirabile e a una gestione vincente dei 10 sprint, centrando il terzo posto.

Quella di Viviani è la 34esima medaglia dell’Italia a Tokyo e il secondo podio del ciclismo su pista ai Giochi, dopo il fantastico oro dell’inseguimento a squadre e la terza complessiva della disciplina, a medaglia anche con Elisa Longo Borghini, bronzo nella corsa in linea.

Canottaggio d’argento con Manfredi Rizza

Un motoscafo con la pagaia: Manfredi Rizza ha conquistato oggi l’argento olimpico di Tokyo2020 nella canoa K1 200 metri maschile. Rizza è arrivato al traguardo con un tempo di 35.080, a soli 45 centesimi dalla medaglia d’oro che è andata all’ungherese Sandor Totka. Non hanno invece centrato la finale Luca Beccaro e Samuele Burgo, impegnati nel K1 1000 metri, fermati alla semifinale.

Canoa_K1_200M_Rizza_ARGENTO_Foto_Luca_Pagliaricci_GMT__PAG1958_copia2-2

Gregorio Paltrinieri bronzo nella 10 chilometri

Nella notte si è compiuta invece la nuova impresa di Gregorio Paltrinieri. L’azzurro conquista la seconda medaglia a Tokyo 2020 e, all’argento in vasca negli 800 sl, aggiunge il bronzo in acque libere ottenuto oggi nella 10 km. Una rimonta quella realizzata del nuotatore italiano sulle acque dell’Odaiba Marine Park che recupera 30 secondi agli avversari, si porta a ridosso dei primi e blinda il terzo posto del podio a +27.4 dal tedesco Florian Wellbrock, vincitore della medaglia d’oro in 1:48:33.7. Argento all’ungherese Kristof Rasovszky (+25.3). Quattordicesimo l’altro azzurro in gara, Mario Sanzullo.

paltrinieribronzotokyo2020-2

Super Greg diventa così il primo azzurro ad aver conquistato ai Giochi una medaglia in vasca e una in acque libere. Nella sua bacheca olimpica ci sono ora l’oro nei 1500 sl a Rio 2016, l’argento negli 800 sl e il bronzo nella 10 km a Tokyo 2020.

Tokyo 2020: le medaglie dell’Italia alle Olimpiadi

  • Elia Viviani, medaglia di bronzo, ciclismo su pista;
  • Massimo Stano, medaglia d’oro, marcia 20 chilometri;
  • Manfredi Rizza, medaglia d’argento, canoa K1 200 metri
  • Gregorio Paltrinieri, medaglia di bronzo, nuoto acque libere 10 km
  • Inseguimento a squadre, medaglia d’oro: Ciclismo su pista;
  • Ruggero Tita e Caterina Marianna Banti, medaglia d’oro: Nacra 17, Vela;
  • Vanessa Ferrari, medaglia d’argento: corpo libero, Ginnastica;
  • Marcell Lamont Jacobs, medaglia d’oro: 100 metri, Atletica;
  • Gianmarco Tamberi, medaglia d’oro: salto in alto; Atletica;
  • Staffetta maschile 4×100 mista, medaglia di bronzo; Nuoto;
  • Nino Pizzolato, medaglia di bronzo: Sollevamento pesi 81 kg;
  • Mauro Nespoli, medaglia d’argento: Tiro con l’arco;
  • Irma Testa, medaglia di bronzo, Pugilato;
  • Simona Quadarella, medaglia di bronzo: 800 stile libero, Nuoto;
  • Lucilla Boari, medaglia di bronzo, Tiro con l’arco;
  • Fioretto femminile, medaglia di bronzo: Scherma;
  • Gregorio Paltrinieri, medaglia d’argento: 800 stile libero, Nuoto;
  • Canottaggio, medaglia d’oro:  doppio pesi leggeri;
  • Canottaggio, medaglia di bronzo: doppio pesi leggeri;
  • Sciabola maschile, medaglia d’argento, Scherma;
  • 4 senza canottaggio, medaglia di bronzo, Canottaggio;
  • Federico Burdisso, medaglia di bronzo, 200 farfalla, Nuoto;
  • Giorgia Bordignon, medaglia d’argento, Sollevamento Pesi;
  • Squadra femminile di spada, medaglia di bronzo, Scherma;
  • Maria Centracchio, medaglia di bronzo, Judo;
  • Daniele Garozzo, medaglia d’argento fioretto, Scherma;
  • Diana Bacosi, medaglia d’argento, Skeet;
  • 4×100 stile libero, medaglia d’argento, Nuoto;
  • Nicolò Martinenghi, medaglia di bronzo, 100 rana, Nuoto;
  • Mirko Zanni, medaglia di bronzo nel Sollevamento Pesi (categoria 67 kg);
  • Odette Giuffrida, medaglia di bronzo, Judo (categoria -52 kg);
  • Elisa Longo Borghini, medaglia di bronzo, prova in linea, Ciclismo;
  • Vito Dell’Aquila, medaglia d’oro: Taekwondo (categoria -58 kg);
  • Luigi Samele, medaglia d’argento: spada, Scherma.

Fonte : Today