Umberto Tozzi sulla musica italiana di oggi: “Ridicola, è solo rumore”

“La musica di oggi è ridicola”. Parola di Umberto Tozzi, che in un’intervista rilasciata a Rolling Stone non le manda certamente a dire e se la prende un po’ con tutti. “Non emoziona. Fa rumore, è rumore. Sono nato in un’epoca diversa: qualsiasi roba uscisse, dagli Yes ai Deep Purple erano tutte cose che avevano senso, che emozionavano. Oggi non sento neanche più le radio”.

“NON DEVE ESISTERE INVIDIA E RIVALITÀ”

Umberto Tozzi, le 10 canzoni dell’ospite alla finale di Sanremo 2021

E non è un problema di collaborazioni, no, di quelle Tozzi ne vorrebbe pure di più: “Ho sempre diviso il palco con altri musicisti. E il fatto che molti artisti italiani non dividano il palco è stupido. Nel nostro settore non deve esistere invidia e rivalità. Bisogna ringraziare Dio di avere questo dono, salire sul palco, cantare e suonare”, ha detto ricordando tra le altre la sua esperienza a Sanremo con Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri. La questione è tutta sulla qualità della musica, che non è più quella di una volta, non è più quella della sua: “Ritengo che Ti amo sia la canzone più originale che ho composto. Il fatto è che secondo me è ancora oggi originale, non esistono canzoni di quella natura, sono leggendarie. Parlo della mia epoca, in cui ogni settimana uscivano delle leggende della musica, a parte i Beatles. Sono brani che sono irripetibili come Satisfaction, non si rifà un riff così”.

Fonte : Sky Tg24