Tranvia Togliatti, l’opera è già finanziata: “Sarà pronta entro cinque anni”

Redazione 02 agosto 2021 17:41

E’ una delle infrastrutture più costose previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Ma è anche una delle più attese.

La tranvia di viale Palmiro Togliatti,  presente già nel Piano regolatore del 1962, era stata inserita anche nel PRG di Veltroni. Con il PUMS ha però ripreso vigore.

Dove si sviluppa

Il tram che percorre la Togliatti si sviluppa su una distanza di circa 9 chilometri, compresi tra Ponte Mammolo e Piazza di Cinecittà. Ha la capacità di accogliere 220-240 passeggeri (9750 al giorno) e con le sue 19 fermate è parte di un più ampio percorso che, in prospettiva, mira a collegare Saxa Rubra con San Paolo. “L’intervento è finanziato con circa 185 milioni di euro” ha ricordato Enrico Stefàno, a margine di una commissione Mobilità svoltasi proprio per fornire aggiornamenti sulle opere tranviarie di Roma. La sua costruzione non è più una chimera.

Lo sblocca cantieri

L’infrastruttura che passa sulla Togliatti fa parte del pacchetto di opere che il governo Draghi proverà a realizzare in attuazione della legge “sblocca cantieri”. Per la sua realizzazione è prevista la nomina di un commissario e lo stanziamento include la sistemazione dell’asse stradale, comprese le piste ciclopedonali e la fornitura di 20 vetture tranviarie innovative dotate di supercapacitori/accumulatori per la percorrenza di brevi tratti senza alimentazione aerea.

I tempi di realizzazione

L’intervento, non solo è già stato finanziato, ma è già passato in Conferenza dei servizi. “I prossimi step quindi sono la progettazione esecutiva e gara – ha riepilogato l’ex pentastellato Enrico Stefàno, passato di recente con altri 3 consiglieri nel gruppo ‘Il piano di Roma’ – Se verrà confermato l’inserimento di questo intervento nel PNRR ed il relativo commissariamento – ha aggiunto il presidente della commissione Mobilità – è verosimile vedere realizzata l’opera entro i prossimi cinque anni”. L’obiettivo però resta quello di completarla in vista del Giubileo. Una sfida non impossibile. 

Un’opera strategica

La tranvia è considerata un’opera strategica perché permetterebbe di scambiare con le metro A, B e C, con il Tram Termini -Giardinetti -Tor Vergata e con quello della Prenestina. Ma anche con la linea ferroviaria FL2. Un’operazione che piace anche all’ente di prossimità che, nel 2020, ha chiesto anche di prolungarla verso Circonvallazione Tuscolana, per poter raggiungere il parco degli Acquedotti. 

Fonte : Roma Today