Gp Ungheria: Vettel squalificato perde il 2° posto, Sainz sale sul podio

1 Agosto 2021

Sebastian Vettel è stato squalificato dalla FIA e ha perso il 2° posto conquistato al Gp di Ungheria. Non è stato possibile prelevare almeno un litro di benzina dalla sua Aston Martin, come da regolamento. Cambia il podio: dietro a Ocon, Hamilton secondo, terzo sul podio Sainz.

426 CONDIVISIONI

Come già anticipato, l’investigazione della FIA su Sebastian Vettel e la sua Aston Martin si è conclusa e ha visto il pilota tedesco venire squalificato: non è stato possibile come da regolamento, prelevare almeno un litro di benzia nel post gara dalla sua auto. Con questa decisione cambia anche il podio del GP di Ungheria con Sainz che, terzo, sale sul podio.

La squalifica era nell’aria da qualche ora dopo che nel pescare il carburante rimanente a fine gara, la direzione non era riuscita a trovare almeno 1 litro, come da regolamento ma solamente 0.3 litri di benzina. Subito il Comunicato FIA che aveva evidenziato la violazione dell’articolo 6.6.2 del regolamento sportivo e dopo ulteriori verifiche, un membro del team Aston Martin è andato a colloquio con i commissari di gara per illustrare la posizione della scuderia britannica che non è stata accolta. In serata nuovo comunicato con la squalifica del tedesco.

Cambia così il podio del Gran Premio di Ungheria, con Ocon sempre primo ma alle sue spalle sale Hamilton e terzo diventa Sainz.  Una ‘modifica’ non da poco perché viene ritoccata adesso anche la classifica generale piloti del Mondiale di Formula 1. Lewis Hamilton con questo stravolgimento diventa secondo con un guadagno di altri due punti su Verstappen che sale al 9° posto. Ma la classifica del Mondiale Piloti vede Hamilton allungare, in testa a 195 punti e Verstappen secondo con 187 con -8 di differenza.

Leggi anche

F1, GP Ungheria prove libere 3: Hamilton precede Verstappen, quarto Sainz e quinto Leclerc

Il regolamento sulla quantità di carburante a fine gara è chiarissimo e così non appena la AMR21 di Vettel è stata portata ai box con il carro attrezzi, è stato effettuato il controllo. Nel serbatoio doveva esserci ameno il litro di benzina necessario per gli eventuali prelievi di carburante che permettono di verificare la conformità al campione omologato. Ma i soli 3 decilitri non sono bastati con la comunicazione alla FIA e la conseguente ufficializzazione della squalifica.

426 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage