Sparatoria a Palermo: apre il fuoco contro una donna, i vicini lo aggrediscono

1 Agosto 2021

Colpita una donna e il cugino che sarebbe intervenuto in suo soccorso, mentre il terzo ferito sarebbe un uomo, aggredito dai vicini che hanno assistito alla scena. Sono ancora da chiarire le dinamiche della vicenda, ma nessuno sarebbe in pericolo di vita: i feriti sono stati trasportati all’ospedale Civico e al Policlinico.

169 CONDIVISIONI

Immagine di repertorio

Sparatoria a Palermo, in un residence di via dell’Airone nel quartiere di Falsomiele poco dopo le ore 20 di questa sera. Colpita una donna e il cugino che sarebbe intervenuto in suo soccorso, mentre il terzo ferito sarebbe un uomo, aggredito dai vicini che hanno assistito alla scena. Sono ancora da chiarire le dinamiche della vicenda: sul posto sono intervenute le volanti della questura e le ambulanze del 118. Nessuno sarebbe in pericolo di vita, ma i feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Civico e del Policlinico.

Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un tentato femminicidio. Un uomo di cinquant’anni avrebbe aperto il fuoco sparando diversi colpi contro una donna e il cugino di lei, intervenuto per difenderla. L’uomo sarebbe poi finito lui stesso in prognosi riservata dopo essere stato attaccato dai vicini, abitanti del residence che avrebbero assistito alla scena. Dopo aver sentito gli spari, alcune persone del quartiere sarebbero accorse sul posto e, trovando l’aggressore ancora armato lo avrebbero iniziato a colpire l’uomo lanciando contro di lui diversi oggetti e fermandolo.

Ora l’uomo sarebbe all’ospedale Civico, sorvegliato dalle forze dell’ordine anche per evitare nuove aggressioni. La sua posizione è comunque al vaglio degli inquirenti che dovranno ricostruire tutta la vicenda. Come abbiamo detto, infatti, le dinamiche dell’accaduto sono ancora tutte da chiarire, ma l’ipotesi è che tra i due ci fosse stata in passato una relazione e che si tratterebbe di un tentativo di femminicidio. La donna e il cugino sarebbero stati portati in ambulanza al Policlinico.

169 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage