Nuovo drammatico infortunio a Rog: rotto ancora il crociato del ginocchio destro

1 Agosto 2021

Marko Rog si è nuovamente infortunato allo stesso ginocchio operato nel dicembre 2020. Rottura del crociato, in amichevole, dopo che era rientrato dopo 200 giorni di stop. Adesso si parla di altri sei-sette mesi: “Marko siamo con te” ha scritto il Cagliari sui social dove è intervenuto anche lo stesso presidente Giulini.

70 CONDIVISIONI

Ancor prima di iniziare, in piena preparazione stagionale, per Marko Rog è arrivata la sentenza più amara a e definitiva: rotto il crociato del ginocchio destro, il centrocampista del Cagliari dovrà operarsi e subire una lunghissima riabilitazione. Per lui si parla di rientro nel 2022 ma pianificare ora è impossibile, è il tempo dell’intervento e di riprendersi psicologicamente, il resto si vedrà col tempo.

“Siamo con te, Marko” scrive il Cagliari sui social dopo un lungo comunicato medico che ne spiega la situazione attuale: “A seguito dell’infortunio riportato nel corso della partita disputata ieri contro l’Augsburg, Marko Rog è stato sottoposto nella mattinata odierna ad una visita specialistica ed accertamenti strumentali presso la clinica “Korian” di Quartu Sant’Elena. Gli accertamenti hanno evidenziato la completa rottura del neo legamento crociato anteriore del ginocchio destro, impiantato dal professor Fink, in precedenza intervenuto per ricostruire per due volte anche il legamento crociato di Leonardo Pavoletti. Si rendono pertanto necessari ora nuovi accertamenti e valutazioni specialistiche in vista di definire l’iter a cui il calciatore croato si dovrà sottoporre”

Oltre al club sardo, è intervenuto sui social il presidente del Cagliari Tommaso Giulini in prima persona per sostenere il proprio giocatore in uno dei momenti più delicati e difficili della sua carriera.

Leggi anche

Napoli, l’operazione al ginocchio di Demme è riuscita: i tempi di recupero

La situazione è più che grave e delicata perché Marko Rog era appena rientrato da uno stop di 200 giorni, dopo che nel dicembre del 2020 si era fatto male. Adesso si è infortunato nuovamente allo stesso ginocchio, già operato in quel periodo. Nuove analisi e verifiche determineranno le prossime tabelle di marcia cui si sottoporrà il centrocampista. Di certo, il rientro non è previsto prima sei – sette mesi e quindi per la prossima primavera a campionato in corso.

70 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage