Hearts-Celtic 2-1

L’Hearts conquista una sofferta ma importante vittoria. Gli uomini di Neilson si sono imposti con il minimo scarto ma, a onor del vero, non si sono mai trovati sotto nel punteggio. Dopo 8 minuti di gioco arriva il primo squillo targato Mackay-Steven. Il Celtic, schierato in campo con una disposizione tattica volta ad ottenere il giusto mix tra fase offensiva e fase di contenimento della pressione avversaria, deve inseguire il pareggio prestando attenzione a non concedere grosse opportunità di raddoppio. Un eventuale doppio svantaggio significherebbe gara in perenne salita. Il pareggio diventa realtà al 54′. Entrambe le squadre devono quindi ricominciare da zero pensando a come portare a casa il match. Il sigillo sulla vittoria dell’Hearts lo mette Souttar che regala alla sua squadra il successo finale per 2-1

Grazie alla rete di Gary Mackay-Steven al 8° l’Hearts ha chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0. Il Celtic ha risposto nel secondo tempo con Anthony Ralston al 54° pareggiando l’incontro, il gol finale di Souttar all’89° ha chiuso il risultato e portato i tre punti ai suoi.

Fondamentale nella vittoria dell’Hearts il contributo di Craig Gordon, impegnato in diverse occasioni, e capace di essere decisivo con almeno 6 parate.

Nonostante la sconfitta, il Celtic ha dominato il possesso palla (73%), e ha effettuato più tiri (19-11). Mentre ha battuto meno calci d’angolo (6-5).

Gli ospiti hanno avuto un netto predominio nel numero di passaggi completati (576-146): si sono distinti Carl Starfelt (114), Nir Bitton (83) e Greg Taylor (56). Per i padroni di casa, Baningime è stato il giocatore più preciso con 20 passaggi riusciti.

Liam Boyce nonostante non abbia segnato è stato il giocatore che ha tirato di più per l’Hearts con 3 conclusioni verso lo specchio della porta. Per il Celtic è stato David Turnbull a provarci con maggiore insistenza concludendo 4 volte.
Nell’Hearts, il centrocampista Beni Baningime è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (12 sui 20 totali). Il difensore Ralston è stato invece il più efficace nelle fila del Celtic con 7 contrasti vinti a dispetto dei 14 effettuati in totale.

Hearts: C.Gordon (Cap.), J.Souttar, C.Halkett, S.Kingsley, B.Baningime, A.Halliday, A.Cochrane, M.Smith, G.Mackay-Steven, J.Ginnelly, L.Boyce. All: Robbie Neilson
A disposizione: P.Haring, A.Gnanduillet, C.Smith, A.McEneff, E.Henderson, F.Pollock, R.Stewart.
Cambi: P.Haring <-> G.Mackay-Steven (68′), A.Gnanduillet <-> J.Ginnelly (77′)

Celtic: S.Bain, A.Ralston, G.Taylor, N.Bitton, C.Starfelt, D.Turnbull, J.Forrest, I.Soro, L.Abada, C.McGregor (Cap.), O.Edouard. All: Angelos Postecoglou
A disposizione: A.Montgomery, A.Ajeti, K.Furuhashi, T.Rogic, S.Welsh, R.Christie, V.Barkas.
Cambi: K.Furuhashi <-> L.Abada (79′), R.Christie <-> D.Turnbull (79′), T.Rogic <-> I.Soro (90′)

Reti: 8′ Mackay-Steven (Hearts), 54′ Ralston (Celtic), 89′ Souttar (Hearts).
Ammonizioni: nessuna

Stadio: Tynecastle Park
Arbitro: Bobby Madden

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

Fonte : Sky Sport