Le immagini del violento incidente a Spa sono terribili, piloti vivi per miracolo

31 Luglio 2021

Le immagini giunte dalla “24 ore di Spa” sono da brividi. Un terribile incidente avvenuto durante il terzo appuntamento del Campionato GT World Challenge ha fatto temere il peggio per le vetture distrutte e aperte come una scatoletta a causa dell’impatto. Quattro i piloti coinvolti: nessuno di loro è in pericolo di vita.

48 CONDIVISIONI

L’incidente è stato violento. Le immagini giunte dalla “24 ore di Spa” sono da brividi. Quanto accaduto in occasione del terzo appuntamento del Campionato GT World Challenge toglie il fiato. La carambola di quattro auto coinvolte nell’impatto a catena è stata tremenda. Vetture distrutte, accartocciate, pezzi di carrozzeria e altri detriti disseminati sull’asfalto entrano nel corredo accessorio di terrore per gli abitacoli delle vetture aperti come una scatoletta di tonno per il timore legato alle condizioni dei piloti. Il miracolo è che nessuno di loro è in pericolo di vita e, a parte un po’ di lividi e lesioni ‘accettabili’ considerato quanto avvenuto, sono tutti illesi, dimessi dal centro medico e dall’ospedale dove erano stati ricoverati a scopo precauzionale.

La dinamica dell’impatto è da brividi

La sequenza del botto è paurosa: Jack Aitken (Lamborghini numero 114 del team Emil Frey Racing), Davide Rigon (Ferrari numero 71 Iron Lynx), Kevin Estre (Porsche 911 GT3 numero 21) e Franck Perera (sempre a bordo di una Lamborghini del team Emil Frey Racing) sono i quattro concorrenti coinvolti nello scontro all’uscita dal Raidillon dopo essere usciti di pista ad altissima velocità. Dalla prima ricostruzione dei fatti attraverso le immagini si nota come sia stato per primo Aitken a perdere il controllo del suo bolide, centrato poco dopo come una palla da biliardo da Perera Rigon ed Estre che non riusciti a evitare l’impatto.

Le condizioni dei piloti dopo l’incidente

La gara è stata sospesa per circa 40 minuti: da un lato c’erano le squadre di soccorso impegnate nell’occuparsi dei piloti, dall’altro si provvedeva alla pulizia del circuito dai resti delle auto che avevano invaso la carreggiata così che la gara potresse riprendere. In base agli aggiornamenti medici pubblicati dalle tre scuderie, nessuno dei piloti è rimasto gravemente ferito oppure rischia la vita: il team Iron Lynx ha comunicato che Davide Rigon è stato trasportato dal centro medico all’ospedale solo in via precauzionale, così come anche gli altri piloti.

48 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage